Autodromo Enzo e Dino Ferrari, approvato all'unanimità il bilancio 2019 di Formula Imola

Per l'esercizio in corso, anche sulla base del budget previsionale 2020, si ritiene che gli indicatori economici non potranno essere mantenuti sui livelli del 201

Il Consiglio di Amministrazione di Formula Imola ha approvato all’unanimità dall’Assemblea dei soci il bilancio dell'esercizio al 31 dicembre 2019. L'esercizio si è chiuso con un risultato prima delle imposte pari ad 64.714 euro, ed al netto delle imposte pari ad 3.960 euro.Il valore della produzione è stato pari ad 4.930.815 euro. Il Margine Operativo Lordo del bilancio al 31 dicembre è stato positivo e si è attestato ad 380.167 euro, grazie al ritorno alla normalità della gestione delle attività caratteristiche dell’impianto rispetto all’esercizio precedente.

Nel corso del 2019 si sono disputate, all'interno dell'impianto sportivo, oltre agli eventi di maggiore risonanza (MXGP e WSBK) altre importanti attività agonistiche internazionali, quali Ferrari Challenge, Porsche Cup. A queste si sono aggiunte importanti manifestazioni nazionali automobilistiche e motociclistiche come il CIV e l'ACI Racing Weekend. Sono state confermate le attività commerciali riguardanti i corsi guida sicura, svolte direttamente dalle Case costruttrici e le attività di presentazione e promozione del prodotto (auto e moto).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l'esercizio in corso, anche sulla base del budget previsionale 2020, si ritiene che gli indicatori economici non potranno essere mantenuti sui livelli del 2019 a causa delle problematiche relative alla pandemia COVID-19 ed alle tematiche ambientaliste che di fatto hanno limitato le attività del primo semestre, consentendo la ripresa delle attività dalla sola seconda quindicina di giugno con notevole riduzione del numero di eventi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -