Imola si prepara a ricordare Senna e Ratzenberger: ci saranno anche Alonso e Raikkonen

Nella cerimonia ventennale della morte anche di Roland Ratzenberger, che perse la vita durante le qualifiche di quello stesso Gran Premio di San Marino, la Scuderia di Maranello sarà al completo

Foto tratta dal web

"A Imola intendo esserci per essere vicino e presente, in un giorno che evoca proprio quel triste ricordo". Fernando Alonso annuncia così la sua presenza all'evento dell'Enzo e Dino Ferrari in ricordo di Ayrton Senna, scomparso tragicamente sui sali e scendi del Santerno il primo maggio del 1994. "Quando andavo a scuola - ha ricordato Alonso - sul mio diario non avevo la foto di una ragazza, ero troppo giovane, ma avevo Ayrton, di cui avevo un grande poster in camera"

La sua morte fu un momento molto triste", ha aggiunto il portacolori della Ferrari. Nella cerimonia ventennale della morte anche di Roland Ratzenberger, che perse la vita durante le qualifiche di quello stesso Gran Premio di San Marino, la Scuderia di Maranello sarà al completo: a Imola ci saranno anche Kimi Raikkonen, Pedro de La Rosa, Luca Badoer, ex collaudatore della rossa, e Jules Bianchi (Marussia, ma tester della rossa).

"Penso che Senna sia stato un riferimento per tutti i piloti, sicuramente il migliore della sua generazione - ha chiosato Alonso -. A renderlo speciale la grande voglia di vincere. I suoi numeri parlano da soli. Ha sempre lottato fino alla fine e questo gli è valso il rispetto di tutti i colleghi". Ricorda il due volte campione del mondo di Formula Uno: "Ho iniziato a conoscerlo attraverso la passione di mio padre e il mio primo kart aveva i colori della sua macchina".

"La morte di Senna è stato un momento molto triste per il mondo della Formula 1 - gli ha fatto eco Raikkonen -. Andavo ancora a scuola, e anche se non ricordo molto di lui perché ero troppo giovane, quel giorno è rimasto impresso nella mia memoria. Penso sia stato un grandissimo pilota e un punto di riferimento per molti dopo di lui".

l tributo in onore di Senna e Ratzenberger "sarà certamente in grado di suscitare, nel cuore di chi ha amato e ammirato Ayrton, sentimenti ed emozioni forti - ha affermato il sindaco Daniele Manca -. La nostra citta', terra di passione per la velocita' e per tutto cio' che ruota intorno al mondo dei motori, e' stata profondamente segnata, 20 anni fa- scrive il sindaco- da uno dei weekend piu' tragici della storia della Formula 1. In quel fine settimana, a cavallo tra aprile e maggio, perirono, in altrettanti incidenti, due piloti con due storie molto diverse, eppure accomunate dallo stesso, terribile epilogo".

Imola, ha proseguito il primo cittadino, ha deciso percio' di "ricordare insieme Ratzenberger e Senna, il pilota austriaco e il campione fra i piu' grandi di tutti i tempi-on un evento internazionale che si terra' dall'1 al 4 maggio nell'Autodromo 'Enzo e Dino Ferrari', preceduto il 30 aprile (anniversario della morte di Ratzenberger) da un'anteprima". La giornata dell'1 maggio, in particolare, sarà dedicata alla commemorazione di Senna "e al ricordo di un personaggio anche umanamente non comune, tanto talentuoso alla guida dei bolidi di Formula 1- scrive Manca- quanto capace di sensibilità e dotato di una ricca spiritualità".

Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -