Bahrain amaro per Kubica e Petrov

Bahrain amaro per Kubica e Petrov

Bahrain amaro per Kubica e Petrov

SAKHIR - Amaro undicesimo posto per Robert Kubica in Bahrain. La gara del pilota del Renault è stata compromessa da un testacoda dopo esser stato colpito dalla Force India di Adrian Sutil, tradito dalla scarsa visibilità per effetto della nube di fumo e olio sollevata dalla Red Bull di Mark Webber. "Senza l'incidente avevamo la possibilità di finire in zona punti perché abbiamo dimostrato di aver un buon ritmo per finire nella top ten", ha affermato l'ex pilota della Bmw Sauber.

 

"Complessivamente è stato un week-end positivo per noi - ha aggiunto -. Eravamo ben preparati, dopo l'inverno, il team ha fatto un lavoro fantastico. Ora ad Enstone si lavorerà sul nuovo pacchetto. Dobbiamo continuare a lavorare e a spingere", ha concluso.

 

Debutto sfortunato per il russo Vitaly Petrov, costretto al ritiro mentre si trovava in undicesima posizione dopo aver danneggiato la sospensione anteriore destra dopo esser finito largo su un cordolo. "Il mio ritmo era migliore di Barrichello che si trovava davanti a me", ha affermato il pilota della Renault.

 

"E 'stato deludente ritirarsi dopo una grande partenza, ma sono contento di come sono andate le cose fino a quel momento - ha chiosato -. Voglio ringraziare tutti i miei meccanici e tutto il team per la macchina che mi hanno dato questo weekend. Hanno fatto un lavoro fantastico".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -