Brutta Juve, col Lech Poznan è solo 3-3

Brutta Juve, col Lech Poznan è solo 3-3

Brutta Juve, col Lech Poznan è solo 3-3

TORINO - Juventus ad un passo dal baratro. A Torino, contro i polacchi del Lech Poznan, i bianconeri non sono andati oltre 3-3. Alla doppietta di Rudnevs è arrivata la doppia risposta di Chiellini, e poi la perla del sorpasso di capitan Del Piero. Quindi, al 92', la rete beffa del solito Rudnevs. L'atteso progresso della squadra di Delneri dopo il pareggio in campionato contro la Sampdoria non è arrivato. Pessimo il primo tempo, concluso sotto i fischi.

 

La prima rete degli ospiti è stata propiziata da un ingenuo fallo da rigore di Sissoko. Rudnevs ha ringraziato, spiazzando Manninger. Il centravanti ha immediatamente trovato il raddoppio sugli sviluppi di una mischia su errore difensivo di Legrottaglie, con una girata acrobatica di sinistro. Abulica in attacco, la Juve ha trovato il goal sullo scadere di primo tempo con un colpo di testa di Chiellini. Il difensore si è ripetuto ad inizio della ripresa con un bel tiro a volo di sinistro su azione di calcio d'angolo.

 

Poi il capitano ha trovato il 276esimo gol, con un sinistro dalla grande distanza. Sembrava fatta, e invece al 92' è arrivata la beffa, con una bordata di Rudnevs. "Era importante partire con una vittoria per il cammino in Coppa, per il morale, per riprendere la corsa che avevamo interrotto ad agosto - ha affermato Chiellini -. La mia doppietta passa in secondo piano. Se avessimo vinto 3-2 sarebbe stato diverso". "Recuperiamo situazioni importanti, poi si perde quando si dovrebbe amministrare", ha tuonato Delneri.

 

"Abbiamo peccato per la troppa voglia di fare il terzo gol, mentre dovevamo rallentare il gioco -ha aggiunto -. Soprattutto nel finale quando sei stanco. Poi il gol ci può scappare, anche perché loro hanno trovato un eurogol". Diversi i problemi della Juventus: "attenzione e sicurezza in quello che si fa sul campo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -