Calcio, diritti tv in chiaro. La Lega dice no alle offerte

Calcio, diritti tv in chiaro. La Lega dice no alle offerte

"Abbiamo detto no alle offerte delle tv, ma da qui a sabato si fa in tempo a fare molte cose, un pò all'italiana". E' il vulcanico presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, ad anticipare l'esito dell'Assemblea di Lega che doveva decidere per i diritti tv in chiaro del campionato di serie A 2008/2009.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma d'altra parte era un esito quasi scontato, soprattutto dopo le parole di Adriano Galliani che non lasciavano intravedere altre soluzioni: "Non è possibile che un prodotto venduto a 75 milioni di euro in esclusiva a Mediaset più, alle altre emittenti possa essere valutato 20,5 milioni di euro non in esclusiva con uno sconto del 75% - aveva dichiarato l'amministratore delegato del Milan, che poi era stato ancora più chiaro. "Credo che non verranno venduti gli highlights di serie A".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -