Calcio, serie A: l'Inter balza in vetta, il Milan rientra nel tunnel

Calcio, serie A: l'Inter balza in vetta, il Milan rientra nel tunnel

L'Inter in cinque minuti batte il Napoli e conquista la vetta della classifica, la Sampdoria esce con le ossa rotte da Firenze, la Roma pareggia nell'acquitrino di Palermo e il Milan continua nella sua altalena di risultati. Questi i principali argomenti della 5° giornata di serie A, turno infrasettimanale, che ha visto l'Inter balzare al comando della classifica in attesa di Genoa-Juventus di questa sera.

 

Atalanta-Catania 0-0: finisce in parità la prima partita di Conte in serie A, match non troppo ricco di emozioni e con i bergamaschi che finalmente escono da quota zero e conquistano il primo punto di questo campionato. Per gli etnei un buon punto, anche se Morimoto a un quarto d'ora dalla fine avrebbe potuto portare a casa l'intero bottino. Nel finale espulso Conte per proteste

 

Bari-Cagliari 0-1: prima sconfitta del Bari in questo campionato (1 vittoria, 3 pareggi). A decidere l'incontro è stato un gol di Nenè a circa 15 minuti dalla fine, dopo un errore in mezzo all'area di Ranocchia che non è riuscito a calciare via il pallone. Per il Cagliari di Allegri prima vittoria del campionato.

 

Bologna-Livorno 2-0: anche il Bologna agguanta la prima vittoria in campionato grazie ad un bel gol di Portauova su calcio d'angolo e al ritrovato Di Vaio, che a metà del secondo tempo insacca con un destro da posizione angolata che però trova colpevolmente impreparato De Lucia.

 

Fiorentina-Sampdoria 2-0: la Sampdoria perde la vetta della classifica e la Fiorentina si rifà dopo la batosta subita a Roma domenica sera. I viola non prendono gol grazie ad un insuperabile Frey e passano a metà del primo tempo grazie a Jovetic (preferito a Mutu) che sfrutta di testa un perfetto cross di Marchionni. Nel secondo tempo Frey continua a fare miracoli e Gilardino insacca il 2-0 su crosso dalla sinistra di Vargas, gol fotocopia di quello che diede la vittoria ai viola contro il Cagliari.

 

Inter-Napoli 3-1: bastano 5 minuti ai nerazzurri per chiudere la pratica. Prima Eto'o e poi Milito portano il match sul binario giusto per l'Inter, che a metà del primo tempo triplica con Lucio (primo gol con la maglia nerazzurra). Sul finale della prima frazione di gioco il gol di Lavezzi per il 3-1 finale. Inter in testa alla classifica, che invece fa piangere il Napoli fermo a quota 4.

 

Lazio-Parma 1-2: sono i ritrovati Valeri Boijnov e Nicola Amoroso gli artefici della vittoria ducale contro la Lazio, che va a segno con Zarate su calcio di rigore. Proteste dei biancazzurri per il primo gol del bulgaro, con un giocatore della Lazio a terra. Per il Parma ottimo avvio di campionato, lo stesso non si può dire della Lazio.

 

Palermo-Roma 3-3: pioggia dal cielo e di gol al ‘Barbera'. In un campo che sembra una risaia, le due squadre danno spettacolo e il match finisce in un giusto pareggio. Roma in vantaggio con Brighi (assist di tacco di Totti), pareggio del Palermo con Budan, nuovo vantaggio della Roma con un colpo di testa di Burdisso e sul finale del primo tempo Miccoli mette il risultato in parità. Nel secondo tempo rosanero in vantaggio nuovamente con Nocerino, poi è Totti a chiudere i conti su calcio di rigore a 2 minuti dalla fine.

 

Siena-Chievo 0-0: il secondo 0-0 è a Siena, dove le due squadre danno vita ad un incontro scialbo e privo di emozioni. L'unica viene dal solito Pellissier, che a metà del primo tempo colpisce un palo di testa su calcio d'angolo.

 

Udinese-Milan 1-0: l'Udinese vola in classifica a 8 punti, il Milan resta fermo a quota 7. Brutta prestazione degli uomini di Leonardo che vanno sotto con il gol di Di Natale dopo una bella azione di Isla. Nel finale prova a reagire il Milan ma non giunge al pareggio grazie all'ottima difesa dei friulani. Espulso Flamini per doppia ammonizione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -