Calciopoli, Bergamo: "Fu Facchetti a fare il nome di Collina"

Calciopoli, Bergamo: "Fu Facchetti a fare il nome di Collina"

Giacinto Facchetti, scoparso 3 anni e mezzo fa

Paolo Bergamo interviene sull'intercettazione definita dall'avvocato di Luciano Moggi come "la madre di tutte le intercettazioni", nelle quali risulta un'incongruenza tra la reale telefonata e ciò che è stato trascritto e letto al processo al tribunale di Napoli. "Fu Giacinto Facchetti - ha detto l'ex designatore arbitrale - a fare il nome di Collina e non viceversa".

 

Intervistato da Rai-Sport, Bergamo smentisce i regali di Massimo Moratti: "Non ricordo di essere mai andato nella sede a ritirare nessun regalo. Era Natale e in quel periodo era normale ricevere dalle società il classico regalo per le feste e insomma anche nel valutare questi audio ci vorrebbe un po' di buon senso".

 

A riguardo delle cene con i dirigenti, Bergamo conferma: "Non mi sembra una cosa vergognosa, era il mio ultimo anno da designatore e così, d'accordo con mia moglie, organizzai delle serate a casa con vecchi amici, tra i quali Giraudo e Moggi. Moratti non venne mai, fu lui a invitarmi negli anni precedenti a Forte dei Marmi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -