Champions League, triplo scontro Italia-Inghilterra

Champions League, triplo scontro Italia-Inghilterra

Champions League, triplo scontro Italia-Inghilterra

Il sorteggio non sorride alle squadre italiane ma, c'è da giurarlo, anche quelle inglesi avrebbero preferito ben altro. Gli ottavi di finale di Champions League regalano una tripla sfida Italia-Inghilterra. Sulla carta il match più duro toccherà all'Inter di Mourinho, che affronterà i campioni in carica del Manchester United, ma non è andata meglio a Juventus e Roma che dalla seconda fascia hanno pescato i due clienti sicuramente meno abbordabili: Chelsea e Arsenal.

 

Inter-Manchester United

I nerazzurri giocheranno a San Siro la gara d'andata il 24 febbraio, il ritorno a Manchester il'11 marzo. L'Inter pesca così i campioni in carica, ma viste le premesse c'era da aspettarsi un ottavo difficile: l'unica alternativa non di primissima fascia era il Porto. "Io penso che questa sia la scossa per la squadra, quello che cercava Mourinho - ha detto Ernesto Paolillo, direttore generale della società nerazzurra - Il tecnico teme il comportamento della squadra nei match meno impegnativi e abbiamo visto le difficoltà che abbiamo avuto nei match apparentemente più facili. Ora nessuno può dire - continua Paolillo - che non esistono le motivazioni giuste per giocare questa partita; sono i detentori della Coppa e nei prossimi giorni potrebbero laurearsi campioni del mondo. Riuscire a batterli sarebbe una motivazione in più per l'obiettivo finale".

 

Juventus-Chelsea

Tra le papabili avversarie negli ottavi di finale, la Juventus pesca sicuramente quella più scomoda. L'andata si giocherà a Londra il 25 febbraio, il ritorno a Torino il 10 marzo. Ranieri giocherà contro il suo passato, ma non fa drammi: "L'anno scorso il Chelsea ha perso ai calci di rigore, è una netta favorita ma è stimolante. Non mi interessa tanto il nome della squadra che affronto, l'importante e' arrivare in forma in quel periodo".

 

"Sappiamo - ha proseguito il tecnico della Juventus che ha passato quattro anni sulla panchina dei Blues - che andiamo a giocare contro una favorita ma nemmeno al Chelsea credo che siano contenti di avere trovato la Juventus. Non partiamo battuti, li rispettiamo ma credo che ce la giocheremo".

 

Roma-Arsenal

Avversario scomodo anche per la Roma, anche se l'Arsenal non sembra un ostacolo insormontabile per la squadra di Spalletti, visto che i 'Gunners' navigano in campionato a una decina di punti dalla capolista Liverpool e non sembrano esprimere il gioco sfavillante di qualche anno fa. L'andata si giocherà a Londra il 24 febbraio, ritorno all'Olimpico l'11 marzo.

 

"Aver preso l'Arsenal è bello - ha detto l'allenatore Luciano Spalletti - Noi siamo una squadra che ha bisogno di duelli e di sfide importanti. L'Arsenal è tra i club più organizzati a livello mondiale, ha dei ricambi formidabili, i giovani più forti nello scenario europeo".

 

"Wenger - continua Spalletti - è un grande allenatore, non è solo un gestore di risorse ma insegna calcio ai ragazzi giovani. E' senza dubbio una gara stimolante e difficile, comunque anche loro hanno preso qualche gol, lasciano abbastanza giocare".

 

 

Questi gli altri ottavi di finale:

 

Villarreal-Panathinaikos

Sporting Lisbona-Bayern Monaco

Atletico Madrid-Porto

Lione-Barcellona

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Real Madrid-Liverpool

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -