Ciclismo, Doping: Landis nega assunzione sostanze dopanti

Ciclismo, Doping: Landis nega assunzione sostanze dopanti

Malibu - Il ciclista statunitense Floyd Landis, vincitore del Tour de France 2006, ha negato di aver assunto sostanze dopanti per aumentare il proprio rendimento nel primo dei dieci giorni di udienza presso la Corte Arbitrale americana che giudicherà le accuse di doping rivolte al corridore dall'Usada, l'agenzia mondiale antidoping, dopo l'esito positivo di un controllo effettuato nella 17esima tappa dell'ultimo Tour.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maurice Suh, l'avvocato di Landis, secondo quanto riporta il 'Los Angeles Times', ha definito le accuse dell'Usada un "disastro totale", e ha messo in discussione la legalita' della prova di laboratorio raccolta a Parigi in occasione della vittoria della Grande Boucle dello scorso anno dalla quale risulterebbe che Landis ha assunto del testosterone sintetico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -