Ciclismo, Hushovd conquista l'oro. Pozzato a dieci centimetri dal bronzo

Ciclismo, Hushovd conquista l'oro. Pozzato a dieci centimetri dal bronzo

Ciclismo, Hushovd conquista l'oro. Pozzato a dieci centimetri dal bronzo

GEELONG (Australia) - Italia a bocca asciutta ai Mondiali di ciclismo. Per la prima volta nella rassegna iridata ha trionfato un corridore norvegese: Thor Hushovd. Quella del vichingo è stata un'autentica impresa, trionfando praticamente senza squadra. Una beffa atroce per le altre nazionali che hanno lavorato per tutto il giorno senza raccogliere nulla. Per gli azzurri di Paolo Bettini c'è il rammarico di aver sfiorato il bronzo con Filippo Pozzato per una questione di centimetri.

 

A precederlo nell'ordine il danese Matti Breschel (argento) e l'australiano Allan Davis (bronzo). Sesto Oscar Freire, soltanto 17esimo il favoritissimo belga Philippe Gilbert. Hushovd, 32 anni, vanta nel suo palmares due terzi posti alla Sanremo nel 2005 e 2009, un secondo aalla Roubaix 2010 ed un terzo nel 2009, e nel 2006 ha fatto sua Gand-Wevelgem 2006. Al tour ha indossato anche la maglia gialla. "E' straordinario. Esiste un giorno nella vita in cui i sogni diventano realtà", ha detto.

 

Amarezza nelle parole di Pozzato, che ha dovuto fare i conti anche con i crampi negli ultimi 15 chilometri. "Alla fine ci ho provato ma non ce l'ho fatta - ha affermato -. Probabilmente il caldo ha influito, anche perché rispetto ai giorni scorsi c'erano molti gradi in più. E' un peccato perché ci tenevo a dedicare almeno una medaglia a Franco Ballerini. Faccio i complimenti al ct Paolo Bettini, che ha gestito la gara in maniera tatticamente perfetta". 

 

Il ct Bettini non ha molto da recriminarsi: "La gara è uscita come ce la immaginavamo, siamo stati bravi a renderla 'cattiva' e con un pizzico di fortuna almeno il podio potevamo prenderlo con Pozzato". Appuntamento nel 2011 a Copenaghen (Danimarca) dal 19 al 25 settembre.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -