Cori razzisti, punita la Juventus: un turno a porte chiuse

Cori razzisti, punita la Juventus: un turno a porte chiuse

Cori razzisti, punita la Juventus: un turno a porte chiuse

TORINO - La Juventus paga a caro prezzo i cori razzisti rivolti dai tifosi bianconeri nei confronti del centravanti dell'Inter Mario Balotelli durante il big match di sabato sera al Comunale di Torino. Il giudice sportivo, Gianpaolo Tosel, ha condannato la Juventis a disputare un turno a porte chiuse. Nella sentenza è stato sottolineato come i cori razzisti si siano verificati "in molteplici occasioni" e "in vari settori dello stadio", sottolineando "l'assenza di qualsiasi manifestazione dissociativa da parte di altri sostenitori ovvero di interventi dissuasivi da parte della società".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giudice ha tenuto conto della "gravità del fatto, per la pervicace reiterazione di tali deplorevoli comportamenti, che nulla hanno a che vedere con la passione sportiva", ed ha "preso atto dell'assenza di qualsiasi manifestazione dissociativa da parte di altri sostenitori ovvero di interventi dissuasivi da parte della società".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -