DI NATALE SBAGLIA DAL DISCHETTO, ITALIA ELIMINATA DA EURO 2008

DI NATALE SBAGLIA DAL DISCHETTO, ITALIA ELIMINATA DA EURO 2008

DI NATALE SBAGLIA DAL DISCHETTO, ITALIA ELIMINATA DA EURO 2008

E' un errore di Antonio Di Natale dal dischetto a condannare l'Italia all'eliminazione ai quarti di finale degli Europei 2008. L'azzurro ha colpito con scarsa potenza e senza angolare troppo la traiettoria, consentendo così a Casillas di parare il tiro. In precedenza Casillas aveva parato il rigore di De Rossi. Poi Buffon c'aveva messo del suo parando un rigore. Ma non è bastato. La Spagna si qualifica con merito, dopo aver letteralmente dominato per tutta la partita.

 

SI VA AI RIGORI - Si decide ai calci di rigore la sfida tra Italia e Spagna ai quarti di finale degli Europei 2008. Dopo 120 minuti di partita estenunti, a tratti noiosa (nel primo tempo) ma sempre ad altissimo contenuto agonistico. La Spagna ha dominato fino al primo tempo supplementare, ma gli ingressi di Camoranesi prima e Del Piero poi hanno ridato slancio agli azzurri. All'ultimo secondo clamoroso errore difensivo azzurro che avrebbe potuto regalare il trionfo alla Spagna.

 

DEL PIERO IN CAMPO - Roberto Donadoni sente profumo di calci di rigore e gioca la carta Del Piero, che entra in campo al posto di Aquilani nella super-sfida contro la Spagna ai quarti di finale di Euro 2008. Una scelta che forse sbilancia in avanti la nostra formazione, ma che certo potrebbe rivelarsi decisiva ai rigori. Gli azzurri vogliono vincere la partita e giocano il tutto per tutto. La tensione e la stanchezza ormai la fanno da padrone. In difesa Chiellini blinda la porta di Buffon.

 

L'ITALIA REAGISCE - Partita al cardiopalma tra Italia e Spagna nella sfida dei quarti di finale di Euro 2008. Gli azzurri tentano di reagire al termine di una partita oggettivamente dominata dalla Spagna, che ha sfiorato in più di un'occasione la rete decisiva. Ma il primo tempo supplementare he confermato la supremazia iberica, con l'Italia che però non ha tirato i remi in barca e sfiorato la rete con uno splendido colpo di testa di Di Natale e poi con un'altra incornata di Toni.

  

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE - Inizio pauroso per l'Italia del primo tempo supplementari nella partita dei quarti di finale di Euro 2008 contro la Spagna. Gli azzurri sono tornati in campo esattamente come al termine dei 90 minuti regolamentari, cioè senza la necessaria lucidità in fase offensiva e concedendo troppi spazi agli avversari, che subito si sono resi pericolosissimi con Silva. La Spagna ha reclamato anche un calcio di rigore per un fallo (inesistente) di Chiellini.

 

SI VA AI SUPPLEMENTARI - Prosegue ai tempi supplementari la sfida tra Italia e Spagna ai quarti di finali di Euro 2008. Gli azzurri stanno pesantemente subendo la pressione degli iberici, pericolosissimi sotto porta. Un po' la fortuna e po' la bravura di Buffon tra i pali hanno consentito finora di mantenere il risultato sullo 0-0. Al 91' minuto di gara Toni resta a terra per un leggero infortunio, ma fortunatamente non si rivela nulla di grave. L'Italia ha rischiato fino all'ultimo secondo di gara.

  

ERRORE DI BUFFON - L'Italia soffre tantissimo nella sfida dei quarti di finali agli Europei 2008 contro la Spagna. Gli iberici hanno sfiorato in più occasioni la rete, in particolare al 35' della ripresa quando un tiro da 30 metri dello spagnolo Senna ha colto Buffon impreparato. La palla schizza dalle mani del portiere azzurro e colpisce il palo. Gli attacchi azzurri sono sporadici e poco efficaci, la diga spagnola sembra inespugnabile, complice anche il gran caldo viennese.  

  

NUOVA SOSTITUZIONE - Dopo Camoranesi, Roberto Donadoni butta nella mischia anche Antonio Di Natale, che va ad affiancare il centravanti Luca Toni al posto di Antonio Cassano. L'Italia cerca nuova energie contro una Spagna che, nella partita dei quarti di finale agli Europei 2008, sta mettendo in seria difficoltà l'Italia. Gli azzurri hanno sfiorato la rete al 15' della ripresa con Camoranesi, che aveva trovato la conclusione giusta: un miracoloso di Casillas ci ha negato il gol.

 

DENTRO CAMORANESI - Dentro Camoranesi, fuori Perrota. E' questa la prima sostituzione voluta dal commissario tecnico Roberto Donadoni al 9' del secondo tempo della sfida tra Italia e Spagna per la qualificazione alle semifinali degli Europei 2008. L'Italia sta soffrendo contro gli iberici, che sono più pericolosi sotto porta. In difesa è il granitico Chiellini a tenere in piedi le sorti del match.

 

LA SFIDA - Italia in campo a Vienna contro La Spagna nella sfida decisiva per la qualificazione alle semifinali degli Europei 2008 di Austria e Svizzera. Una sfida attesissima in entrambi i paesi, con gli azzurri che non partono favoriti secondo gli scommettitori a causa delle difficoltà avute nel girone eliminatorio. Ma la Spagna non batte l'Italia dal 1920 e gli azzurri  visti nell'ultima sfida contro la Francia possono battere chiunque. La Spagna viene da tre successi consecutivi.

 

Le squadre

Spagna (4-4-2): Casillas; S. Ramos, Puyol, Marchena, Capdevila; Iniesta, Senna, Xavi, Silva; Villa, Torres. CT: Aragones.

 

Italia (4-3-1-2): Buffon; Zambrotta, Panucci, Chiellini, Grosso; Aquilani, De Rossi, Ambrosini; Perrotta; Toni, Cassano. CT: Donadoni.

 

Arbitro: Fandel (Ger)

  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -