Dietrofront Robinho, resta a Madrid. Per il Chelsea l'ennesimo smacco

Dietrofront Robinho, resta a Madrid. Per il Chelsea l'ennesimo smacco

Dietrofront Robinho, resta a Madrid. Per il Chelsea l'ennesimo smacco

Il Chelsea ha fatto, come è spesso capitato in questi anni di regno russo, il passo più lungo della gamba. Ieri la società inglese ha iniziato a vendere nel suo sito ufficiale la terza maglia con il nome di Robinho, come a dire che la trattativa per portare a Londra il brasiliano del Real Madrid era cosa già fatta.

 

Ma il Real Madrid, forse anche stizzito per questa situazione, si è impuntato ed ha detto un secco ‘no' al trasferimento del brasiliano alla corte di Roman Abramovich. C'è di più: la società di Calderon non si accontenterà solamente di trattenere Robinho a Madrid, ma pretenderà che l'attaccante chieda scusa nello spogliatoio davanti a tutti i compagni per le dichiarazioni d'amore fatte verso i ‘blues'.

 

Robinho le ha provate davvero tutte per andare a Londra, tanto che pure i tifosi dei Galacticos hanno iniziato ad insultare Robinho durante le ultime partite della loro squadra, definendolo nel migliore dei casi "traditore". Al Chelsea avrebbe guadagnato più di tre volte l'attuale stipendio percepito a Madrid (5 milioni di euro contro 1,5), ma la povertà della rosa a disposizione di Schuster, complici anche i continui rifiuti di giocatori a vestire la ‘camiseta blanca', ha indotto la società a trattenere con la forza il brasiliano, al quale verrà proposto un rinnovo del contratto a 3,5 milioni di euro a stagione.

 

Ma pretendendo, però, che Robinho entri nello spogliatoio dai suoi compagni e chieda pubblicamente scusa per le sue dichiarazioni d'amore verso il Chelsea, che avrebbe fatto arrabbiare qualche compagno soprattutto prima della doppia sfida di Supercoppa contro il Valencia.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma per il Chelsea è l'ennesimo smacco, e il dg Peter Kenyon è tornato a Londra a mani vuote. Chissà come prenderà Abramovich questo ennesimo rifiuto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -