Doping, Marion Jones esce dal carcere

Doping, Marion Jones esce dal carcere

SAN ANTONIO - Marion Jones, dopo sei mesi, torna a vedere la luce del sole (non a scacchi). L'ex sprinter statunitense è stata infatti scarcerata dal centro correzionale di San Antonio quando in Italia erano circa le ore 15.

 

La Jones ha scontato ben sei mesi di carcere per avere mentito alle autorità federali degli Stati Uniti in due distinte inchieste: sull'uso di doping nella vicenda Balco e nel caso degli assegni falsi emessi insieme all'ex marito Tim Montgomery.

 

Adesso l'ex velocista americana dovrà svolgere ottocento ore in due anni di servizi sociali.

 

La parabola di Marion Jones si è chiusa male, ma poteva avere un finale ancora peggiore. Le sue ripetute menzogne alle autorita' federali erano punibili con una condanna fino a cinque anni.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I legali della sprinter avevano chiesto addirittura che la Jones non venisse incarcerata, in quanto aveva avuto nella fine anticipata della carriera e nel pubblico biasimo una punizione sufficientemente severa. Ed in effetti l'accusa si era dimostrata comprensiva (aveva chiesto una pena da 0 a 6 mesi di carcere). Meno comprensivo si è rivelato poi il giudice Kenneth Karas, che ha optato per dare alla Jones la pena massima richiesta (cioè 6 mesi di carcere), più 400 ore di lavori socialmente utili e due anni di libertà vigilata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -