Dramma a Misano, morto Shoya Tomizawa

Dramma a Misano, morto Shoya Tomizawa

Dramma a Misano, morto Shoya Tomizawa

MISANO (Rimini) - Dramma al Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. Il giapponese Shoya Tomizawa è morto dopo esser stato investito da Scott Redding e da Alex De Angelis. Aveva 19 anni. All'inizio della stagione aveva vinto il Gran Premio del Qatar. Durante i primissimi soccorsi Tomizawa è stato rianimato perché aveva subito un arresto cardiaco. Portato all'ospedale del Misano World Circuit, è stato trasportato al nosocomio di Riccione.

 

A seguito del terribile impatto aveva riportato fratture multiple toraciche, addominali e craniche, oltre che emorragie. Assistito dal dottor Claudio Costa, il simpaticissimo pilota giapponese è morto alcuni minuti dopo l'arrivo al ‘Ceccarini'. Nessuna lesione per De Angelis, mentre anche Redding è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari. Le sue condizioni non destano preoccupazioni.

 

Tomizawa ha perso il controllo della sua Suter preparata dal team Technomag-CIP nel corso del 15esimo giro, venendo colpito da De Angelis e Redding. "Ho visto che andava largo, è l'incidente più brutto della mia carriera - è stata la testimonianza di un scioccato isammarinese -. L'impatto è avvenuto in un punto dove andiamo a 260 km/h". "Non l'ho fatto apposta - ha proseguito il sammarinese -. Ho provato a prendere la sua moto. Io non mi sono fatto nulla".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -