Dramma a Misano, ''Shoya Tomizawa ci ha salutato alle 14.19"

Dramma a Misano, ''Shoya Tomizawa ci ha salutato alle 14.19"

Dramma a Misano, ''Shoya Tomizawa ci ha salutato alle 14.19"

MISANO (Rimini) - Shoya Tomizawa "ci ha salutato alle 14.19". Claudio Costa, il dottore dei motociclisti, è stato tra i medici che ha assistito fino lo sfortunato giapponese, morto dopo le gravi lesioni riportate nel terribile incidente durante la gara di Moto2 a Misano Adriatico. 19 anni, il piccolo ‘Samurai' è entrato nella storia del Motomondiale per aver vinto in Qatar la prima gara della nuova categoria che ha preso il posto della 250cc.

 

Dopo l'acuto di Losail, un bellissimo secondo posto a Jerez De La Frontera, coronato dalla pole position. "Era giovanissimo - ha ricordato Costa - Veniva sempre in Clinica Mobile -. Espandeva il suo profumo prima che il nulla lo abbracciasse". Il dottor ha elogiato il lavoro dei medici: "E' stato fatto tantissimo, un lavoro egregio al Medical Center della pista, in ambulanza e a Riccione dove tutti lo hanno accarezzato con tanto amore prima che ci salutasse".

 

E' polemica sui soccorsi. Per molti piloti, tra cui Valentino Rossi, era giusto sospendere la gara. Ma non è di questo avviso il medico della clinica mobile, Claudio Macchiagodena. "Dare la bandiera rossa non cambiava niente. Anzi in questo modo ho fatto un intervento più rapido. Il fatto che sia arrivato tardi al centro medico è perchè la rianimazione è cominciata in ambulanza. Lo hanno ventilato perchè stava perdendo conoscenza", ha spiegato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -