Ecclestone e la F1 del futuro: 'Meno squadre e più qualità''

Ecclestone e la F1 del futuro: 'Meno squadre e più qualità''

MARANELLO - Dodici team in F1 sono troppi. E' il pensiero di Bernie Ecclestone evidenziato al "Corriere della Sera" e al "Daily Telegraph". Il patron del ‘Circus' ha lanciato un messaggio forte è chiaro: in griglia ci vogliono meno squadre e contemporaneamente più qualità. Nel 2010 si sono presentate tre nuove scuderie, la Lotus, l'Hrt e la Virgin, che stanno profondamente deludendo, con distacchi abissali dai top ten.

 

Ecclestone non chiude all'ipotesi di uno schieramento più allargato, magari esteso grazie ad una terza auto per team. Un'idea già lanciata dalla Ferrari, pronta a portare nel ‘Circus' Valentino Rossi. "Se una scuderia, per restare nei costi, può permettersi una sola monoposto, una squadra ricca potrebbe aggiungere una vettura", ha affermato Ecclestone

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -