Extracomunitari, braccio di ferro tra Lega e Figc

Extracomunitari, braccio di ferro tra Lega e Figc

ROMA - E' frattura tra Lega di Serie A e Figc. Una segnale di protesta importante contro la norma emanata dal presidente Figc Giancarlo Abete che prevede la riduzione degli extracomunitari. In una nota, la Lega di Serie A sottolinea "che si tratta di una scelta sbagliata nel merito e nei tempi, adottata a mercato aperto senza tenere conto degli impegni nel frattempo assunti dalle Società".

 

Viene sottolineato che le dirigente sono "poste di fronte al rischio concreto di risultare inadempienti verso i club con i quali hanno negoziato il trasferimento di atleti facendo legittimo affidamento su un sistema che mai prima d'ora era stato modificato senza il consenso della Lega".

 

Per la Lega di Serie A si tratta di una decisione "molto grave perché adottata senza alcun confronto preventivo e votata a maggioranza dal Consiglio Federale contro il parere dell'unica componente direttamente interessata alla questione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -