Fia: ''Fota dice il falso''

Fia: ''Fota dice il falso''

Fia: ''Fota dice il falso''

NURBURGRING - Per modificare le regole del 2010 serve l'approvazione dei cinque team iscritti sulla base delle norme gia' pubblicate. E' un falso che la Fota non ne fosse a conoscenza prima di mercoledì perche' Luca di Montezemolo ne era stato informato da Max Mosley in due lettere. Cosi' la Federazione internazionale replica all'associazione dei team, che mercoledì hanno abbandonato la riunione del Nurburgring sulle regole per il Mondiale 2010.

 

"Prima che la Fota decidesse di lasciare l'incontro, il presidente della Fia ha scritto due lettere al presidente della Fota per ricordargli che per le modifiche alle regole del 2010 era necessaria l'approvazione unanime dei cinque team iscritti alla prossima stagione sulla base delle norme pubblicate. Quindi dire che la Fota e' stata messa a conoscenza di questo solo durante la riunione di ieri e' completamente falso", recita la nota della federazione.

 

"Tuttavia - continua la Fia - le cinque squadre iscritte sono state in grado di confermare le modifiche accordate dal Consiglio Mondiale di Parigi il 24 giugno". Charlie Whiting della Fia mercoledì ha detto ai rappresentanti degli otto team della Fota che attualmente non sarebbero iscritti al Mondiale 2010 e che, di conseguenza, non avrebbero il diritto di voto sui regolamenti. Alla Federazione è sempre sembrato chiaro che il Patto della Concordia fosse la condizione posta dai team della Fota per l'iscrizione al prossimo Mondiale.

 

Una volta iscritti - ricorda la Federazione internazionale - i team non potrebbero più minacciare la rottura". Per quanto riguarda il patto della Concordia, la Fia assicura: "è probabile che una versione definitiva della bozza del Patto della Concordia 2009 sia approvata e pronta per la firma nei prossimi giorni".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -