Fiorentina, Montolivo: "Crediamo nella Champions"

Fiorentina, Montolivo: "Crediamo nella Champions"

Doveva essere l'anno della consacrazione per la Fiorentina, chiamata a confrontarsi con l'Europa dei grandi e a confermare, se non migliorare, l'ottimo quarto posto della scorsa stagione. E invece... Fuori dalla Champions nella fase a gironi, i viola sono stati eliminati anche in coppa Uefa, e in campionato occupano la quinta piazza, insieme alla Roma, a due punti dal Genoa quarto (quattro punti in meno rispetto allo scorso anno).

 

La rincorsa alla prossima Champions si e' complicata dopo le ultime deludenti prestazioni. Ma Riccardo Montolivo rilancia le quotazioni della Fiorentina: "E' il nostro obiettivo - ha dichiarato il centrocampista - Sono assolutamente ottimista, questo gruppo ha dimostrato in questi anni di volere e di valere la Champions, percio' lotteremo fino alla fine". Dall'inizio del 2009 i viola hanno spesso offerto prestazioni non all'altezza del valore della rosa: "Dopo la gara con la Lazio abbiamo passato un mese difficile- ammette Montolivo- con una serie di prestazioni non sui nostri livelli".

 

"Ma nelle prime gare dell'anno abbiamo ottenuto dei risultati all'ultimo istante grazie alla convinzione nei nostri mezzi, e questo lo fanno le grandi squadre". Il calo di rendimento puo' essere causato da un calo fisico, magari dovuto al ritiro di gennaio a Marbella? "No, il mese di gennaio e' stato per me positivo- ha detto l'ex atalantino- perche' al di la' dei risultati abbiamo fatto bene contro il Milan e la Juventus. A febbraio invece abbiamo perso continuita'. Ma il problema non e' solo fisico, ma anche mentale. A volte forse siamo entrati in campo pensando di aver gia' vinto".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pubblico ha fischiato la squadra dopo la sconfitta interna col Palermo: "E' stata la nostra peggiore partita - ha ammesso - ma buona parte della curva ci ha sostenuti. Contro il Siena dobbiamo ritrovare l'umilta' e la voglia di aggredire. E allora saremo noi a trascinare i tifosi". Il cambio di modulo ha costretto Montolivo a un lavoro di maggiore corsa in mezzo al campo: "Posso fare di meglio, pero' se giocassi in una posizione piu' accentrata camufferei meglio una condizione non ottimale. Il mister mi chiede questo e io lo faccio senza problemi". Infine, una battuta sulla Nazionale e sul suo amico Pazzini: "Ho il rammarico di non aver inciso in Nazionale, spero di essere convocato per le prossime partite (contro Montenegro e Irlanda, ndr). Sono contento per Pazzini, a Genova ha trovato la sua dimensione, qui era sempre o criticato o coccolato. Sarebbe un sogno ritrovarlo con la maglia azzurra".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -