Fiorentina, Prandelli: "Con la Juve serve personalità"

Fiorentina, Prandelli: "Con la Juve serve personalità"

FIRENZE - Ripartire. Subito e senza pensare troppo a un avvio di 2009 disastroso. Cosi' vuole Prandelli, che chiede alla sua Fiorentina di rimuovere le sconfitte con Lecce e Milan per concentrarsi solo ed esclusivamente sulla Juve. Una Juve tra l'altro motivatissima, che sabato sera all'Olimpico cerchera' di battere i viola per raggiungere, anche se probabilmente solo per 24 ore, l'Inter al primo posto in classifica.

 

Una trasferta sempre insidiosa, quella di Torino, che la Fiorentina affrontera' senza Mutu (tornera' a disposizione tra una decina di giorni), e con Comotto al palo per qualifica. Ma con Frey in porta, che ha ormai superato i problemi al ginocchio: "Abbiamo la giusta determinazione- ha esordito Cesare Prandelli- perche' sappiamo che incontreremo una grande squadra. Abbiamo voglia di ripetere la buona prestazione offerta col Milan la scorsa settimana, ma questa volta con la convinzione di fare risultato".

 

Una fiducia incondizionata nei suoi ragazzi, quindi, per una partita che a Firenze vale come uno scudetto: "Non voglio piu' sentire questo discorso - ha precisato Prandelli- preferisco ragionare in maniera diversa. Quella con la Juve e' una partita come le altre, e come le altre porta solo tre punti. Che cercheremo di conquistare con la prestazione, ma anche e soprattutto crescendo sotto l'aspetto della personalita'. Una dote essenziale per chi vuole ben figurare a Torino, contro una squadra che sta disputando un campionato straordinariamente importante. La Juve come il Milan? Direi di no- ha aggiunto l'allenatore viola- perche' i bianconeri aggrediscono molto di piu'. Stiamo parlando di una squadra quadrata e ordinata, che toglie il fiato, e per spuntarla dovremo essere bravi a leggere le varie situazioni di gioco, a ripartire evitando il loro pressing".

 

E magari a segnare con Gilardino (in gol all'andata), a secco ormai da tre turni: "Ma non mi preoccupo- ha detto ancora Prandelli- perche' in settimana l'ho visto concentrato e sereno".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi il capitolo arbitri, tornato d'attualita' dopo le lamentele della Roma, che come fece nella scorsa stagione il Milan, sembra stia preparando un dossier: "Non vogliamo fare polemiche inutili sugli arbitri, anche perche' non le abbiamo mai fatte, ma dopo Palermo (gol di mano di Gilardino), anche se in modo incondizionato, alcune partite sono state dirette in modo sbagliato". Saccani e' avvisato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -