Fischia rigore inesistente e si appella al portiere: "Paralo e salvami tu"

Fischia rigore inesistente e si appella al portiere: "Paralo e salvami tu"

Capita spesso di vedere gli arbitri che sbagliano, mentre è più raro vederli ammettere il loro errore. Ma quello che è capitato in Belgio, durante la sfida tra Gand e Tubize, è un caso più unico che raro. Il direttore di gara dell'incontro, Peter Vervecken, aveva appena fischiato un calcio di rigore inesistente a favore del Gand. Accortosi del macroscopico errore, invece che cambiare la sua decisione (come da regolamento), si è avvicinato al portiere del Tubize e gli ha implorato di parare il calcio dal dischetto, così da togliergli le cosiddette castagne dal fuoco.

 

E' stato proprio il portiere del Tubize, Nicolas Ardouin, a dire alla stampa quanto accaduto: ''Dopo aver fischiato il rigore, l'arbitro si è avvicinato e mi ha chiesto di parare il rigore per salvarlo. Non mi era mai successa una cosa simile". Una richiesta che non è andata a buon fine, visto che l'attaccante del Gand ha realizzato il tiro dal dischetto e ha chiuso così la partita per 2-0.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'indiretta ammissione dell'errore dell'arbitro belga ha scatenato la protesta del Tubize, che probabilmente farà un reclamo ufficiale: ''Tutti hanno visto l'arbitro esitare al momento di assegnare il rigore e l'appello fatto al nostro giocatore non fa altro che confermare il disagio nel quale si trovava" ha detto un dirigente del club.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -