Diluvio su Spa, la F1 riparte con l'acqua a catinelle

La F1 torna in pista sotto il diluvio di Spa. La prima giornata di prove libere del Gran Premio del Belgio è stata condizionata dalle avverse condizioni meteo, che hanno costretto i piloti a rimanere ai box

La F1 torna in pista sotto il diluvio di Spa. La prima giornata di prove libere del Gran Premio del Belgio è stata condizionata dalle avverse condizioni meteo, che hanno costretto i piloti a rimanere ai box. La migliore prestazione della giornata l'ha realizzata la Sauber del “Samurai” Kamui Kobayashi, che ha fermato il cronometro sul tempo di 2'11”389, precedendo la Williams di Pastor Maldonado. I veri valori in campo si vedranno solamente sabato.

Le previsioni annunciano un deciso miglioramento, che dovrebbero favorire pista asciutta per le libere e le qualifiche. Anche la gara di domenica si prevede senza pioggia. Nel diluvio non sono mancati i brividi, come un abile controsterzo di Michael Schumacher nell'affrontare la celeberrime curva dell'Eau Rouge. Il tedesco della Mercedes Gp è riuscito, tradito da una canalina d'acqua, è riuscito comunque ad evitare di finire contro le barriere.

Ad imitarlo anche Maldonado e il brasiliano della Force India, Paul Di Resta. Pochi giri per i protagonisti del campionato. Il leader della classifica Piloti, Fernando Alonso, si è limitato a qualche prova di partenza, mentre Felipe Massa al mattino si è fermato dopo appena un giro per un guasto al suo otto cilindri Ferrari. La squadra ha provveduto alla sostituzione del propulsore.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -