F1, primi test a Jerez. Vola Raikkonen, Massa attardato

Kimi Raikkonen, dopo i primi giri di lunedì, ha messo la frustata la nuova Lotus E20, ottenendo la miglior prestazione con gomme morbide al mattino con il crono di 1'19"670

Felipe Massa in pista a Jerez (credit TM News/Infophoto)

Semaforo verde per i primi test 2012 di Formula Uno a Jerez De La Frontera, nel sud della Spagna. Le ottime condizioni atmosferiche, con la temperatura dell’aria vicina a 18°C, hanno permesso ai team di raccogliere i primi dati sulle nuove monoposto. Kimi Raikkonen, dopo i primi giri di lunedì, ha messo la frustata la nuova Lotus E20, ottenendo la miglior prestazione con gomme morbide al mattino con il crono di 1’19”670, precedendo di 102 millesimi la Force India di Paul di Resta.

Le attenzioni erano focalizzate sulla nuova Ferrari F2012 e sulla Red Bull RB8. Felipe Massa si è concentrato su test di aerodinamica e di raccolta dati, girando con gomme dure e medie e chiudendo la giornata con all’attivo 69 giri, il più veloce dei quali in 1’22”815. Il brasiliano si è concentrato in passaggi a bassa velocità sui rettilineo e sulla valutazione di alcune componenti, alcune promosse ed altre già bocciate. "La cosa più positiva è che i dati confermano quello che avevamo visto nella galleria del vento", ha dichiarato Nikolas Tombazis, chief designer della Ferrari.

Mark Webber ha portato invece al debutto la monoposto che deve difendere il titolo iridato, girando però solo al pomeriggio perché mancava l'ala mobile arrivata in ritardo per un rallentamento del traffico aereo dovuto alla nebbia andalusa. L’australiano, che ha totalizzato una cinquantina di tornate, è stato subito velocissimo, chiudendo al quarto posto (1’20”496) alle spalle della Mercedes Gp di Nico Rosberg, in pista con la vettura 2011. "Una volta in pista è stato bello davvero, abbiamo realizzato qualche giro decente in pista - ha affermato Webber -. Le condizioni di bel tempo ci hanno consentito di lavorare sulla velocità".

Ottavo tempo per la McLaren di Jenson Button, che ha provato due tipologie di scarichi. "E' stato un buon punto di partenza - ha detto il vicecampione del mondo 2011 -. Abbiamo raccolto dati sull'aerodinamica, sui livelli di deportanza, sulle temperature e le sensazioni dentro l'abitacolo. Nel pomeriggio abbiamo fatto un run di 15 giri cronometrati, con un buon ritmo". Positivo il debutto per la nuova Toro Rosso, con Daniel Ricciardo, che ha ottenuto il quinto tempo davanti alla Mercedes Gp di Michael Schumacher, che nel pomeriggio è subentrato a Rosberg.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -