Ferrari, Domenicali: ''Occorre affidabilità, lotteremo fino alla fine''

Ferrari, Domenicali: ''Occorre affidabilità, lotteremo fino alla fine''

Ferrari, Domenicali: ''Occorre affidabilità, lotteremo fino alla fine''

E' tempo di bilanci in casa Ferrari dopo l'amaro esito del Gran Premio d'Ungheria, undicesima prova del mondiale di F1. Il team principal della Scuderia di Maranello, Stefano Domenicali, ha dettato la ricetta per tornare ad esser vincenti: ritrovare l'affidabilità e competitività nelle qualifiche.

 

LA BEFFA DI MASSA - Domenicali è tornato sull'episodio che ha messo ko Felipe Massa a pochi giri dal termine. Il brasiliano è stato costretto al ritiro per l'inaspettato cedimento del V8 Ferrari quando mancavano poco meno di 13 chilometri dalla fine della gara. "E' un brutto guaio perché ci ha privati di una vittoria meritata e importantissima - ha dichiarato il titolare della gestione sportiva -. Felipe ha fatto forse la gara più straordinaria della sua carriera e siamo molto dispiaciuti per ciò che gli è successo a una dozzina di km dal traguardo".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL PODIO DI RAIKKONEN - Domenicali può sorridere a denti stretti per il terzo posto portato a casa da Kimi Raikkonen. Il risultato del finlandese, scattato dalla sesta posizione, poteva esser migliore se non fosse stato per una qualifica al di sotto delle aspettative "Kimi ha visto compromesso la sua gara sabato - ha spiegato il team principal -. Quando si parte dietro è difficile risalire, soprattutto in piste come l'Hungaroring". Il campione del mondo in carica è rimasto dietro gli scarichi della Renault di Fernando Alonso per buona parte della gara. Dopo la seconda sosta è riuscito a sopravanzarlo, potendo dimostrare così il reale valore in pista della sua monoposto. "Ha fatto bene, ma non si doveva trovare in partenza in quella posizione", ha sentenziato Domenicali.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -