Ferrari in crisi, le ammissioni di Fry: "Non siamo da podio"

Possibilità di vedere Fernando Alonso o Felipe Massa sul podio di Melbourne? Pochissime. A gelare i tifosi della Ferrari ci ha pensato Pat Fry, direttore tecnico del Cavallino Rampante.

(credit TM News/Infophoto)

Possibilità di vedere Fernando Alonso o Felipe Massa sul podio di Melbourne? Pochissime. A gelare i tifosi della Ferrari ci ha pensato Pat Fry, direttore tecnico del Cavallino Rampante. La sua analisi dei dodici giorni di test non lascia molto spazio alle illusioni: “Siamo delusi del livello di prestazione che abbiamo mostrato e penso che abbiamo davanti a noi molto lavoro. A Melbourne avremo una risposta chiara se dobbiamo essere molto o poco delusi”.

L’obiettivo della Ferrari è migliorare il livello di carico aerodinamico della F2012: “A Melbourne ci sarà qualche aggiornamento fondamentalmente mirati a riadattare la vettura alla configurazione degli scarichi che abbiamo scelto di avere almeno in queste prime quattro gare della stagione”, ha osservato Fry. La soluzione iniziale avrebbe garantito almeno il 25% del carico che si aveva nel 2011, “anche se poi bisogna vedere quanto ciò costa in termini di consumo di benzina e di stabilità in entrata delle curve”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -