Ferrari, Montezemolo replica a Calderoli: ''Parliamo di cose serie''

Ferrari, Montezemolo replica a Calderoli: ''Parliamo di cose serie''

Ferrari, Montezemolo replica a Calderoli: ''Parliamo di cose serie''

La disfatta della Ferrari ad Abu Dhabi è stata tema di discussione politica. Ad aprire le ‘danze' il ministro leghista Roberto Calderoli che ha chiesto le dimissioni del presidente del Cavallino, Luca Cordero di Montezemolo. "La Ferrari - ha affermato domenica l'esponente del Carroccio, elogiando Fernando Alonso - è riuscita a perdere un Mondiale di fatto già vinto grazie alla demenziale strategia operata dai box. Chi è responsabile di questa disfatta deve andarsene".

 

"Montezemolo - ha continuato Calderoli - anziché fare il grillo parlante della politica senza beccarne mai una, dovrebbe invece cercare di imparare dagli altri come si fa a gestire una vittoria nel Mondiale. Nel frattempo, se ne vada subito da Maranello, evitando di fare ulteriori danni alla Rossa che tutti noi abbiamo nel cuore".

 

Lunedì ha replicato Montezemolo: "Quando lo statista Calderoli nella sua vita avrà realizzato l'1% di quanto fatto in questi anni dalla Ferrari per il Paese in termini industriali e sportivi, a quel punto meriterà una risposta. Parliamo di cose serie...". Non ha appoggiato le parole di Calderoli il collega leghista Roberto Maroni: "Sono cose che capitano, ma il team Ferrari è il più professionale di quel mondo e non ha colpe: dispiace questa sconfitta ma ci sta".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di matteoni eugenio
    matteoni eugenio

    certi motori sono più potenti ,e giovani piloti molto coraggiosi senza paura la Ferrari è grande ,ma? nella F1 è sorpassata dovremo a malincuore dimenticarla -

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -