Gp Bahrain, Alonso non è contento: "C'è ancora tanto da fare"

“C'e' ancora molto lavoro da fare, soprattutto sul posteriore, per cercare di trovare maggior aderenza”. Così Fernando Alonso dopo la prima giornata di prove libere del Gran Premio del Bahrain

“C'e' ancora molto lavoro da fare, soprattutto sul posteriore, per cercare di trovare maggior aderenza”. Così Fernando Alonso dopo la prima giornata di prove libere del Gran Premio del Bahrain, quarta prova del mondiale di F1, chiusa all'ottavo posto ad oltre un secondo e mezzo dalla migliore prestazione realizzata dalla Mercedes Gp di Nico Rosberg. “Le condizioni della pista non erano ottimali, con sabbia e vento”, ha osservato il portacolori della Ferrari.

Il bi-campione del mondo ha inoltre osservato come la pista di Sakhir non venga usata spesso, ragion per cui “tutte le scelte in termini di assetto su quanto si e' visto nella prima giornata non e' sempre la mossa giusta. La pista cambiera' molto da qui a domenica”. Alonso si è soffermato sul comportamento dei pneumatici, gli stessi usati a Shanghai.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“A causa del caldo il l degrado e' molto significativo, con entrambe le mescole, piu' che su altri tracciati", ha spiegato il compagno di squadra Felipe Massa. "E' stato un lavoro importante in funzione soprattutto della gara, ma anche per quanto riguarda le prove che determineranno la griglia di partenza”. Il brasiliano ha chiuso lontano dalla top ten ad oltre due secondi dalla vetta: “C'e' ancora molto lavoro da fare, ma sarà importante metter a punto una vettura costante nella prestazione per deteriorare meno i pneumatici".
 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -