Gp Belgio, Webber secondo: "Che shock la partenza"

Gp Belgio, Webber secondo: "Che shock la partenza"

Gp Belgio, Webber secondo: "Che shock la partenza"

SPA (Belgio) - "Credo che questa di Spa sia una delle migliori doppiette mai realizzate dalla nostra squadra". Mark Webber si gode il secondo posto nel Gran Premio del Belgio, dodicesimo round del mondiale di F1. Il portacolori della Red Bull, quando mancano sette gare alla conclusione, vede il compagno di squadra Sebastian Vettel fuggire a +92. Il podio è arrivato al termine di una gara che l'ha visto partire malamente a causa dell'antistallo.

 

"Sono partito malissimo e mi sono fatto superare da moltissime vetture - ha esordito Webber -. E' stato come uno shock. Poi ho visto Senna urtare alcune vetture alla curva 1 e distruggere degli alettoni. L'importante era allontanarmi dal caos". A quel punto la squadra ha cambiato strategia: "All'inizio ho sofferto Fernando Alonso, ma alla fine la scelta di montare subito le gomme medie ha pagato", ha aggiunto.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'australiano ha confessato che avrebbe voluto rifermarsi ai box al 13esimo giro, quando è entrata in pista la safety car per l'incidente di Lewis Hamilton. "Purtroppo avevamo la radio completamente bloccata - ha spiegato -. Ho chiesto per tre volte se dovessi rientrare, senza risposta. C'è stata un po' di confusione e senza questi inconvenienti penso che sarebbe andata meglio. Ma alla fine il secondo posto è un buon risultato", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -