Gp India, pole Vettel. Alonso 5°: "Servono altri mezzi"

"Se vuoi vincere un mondiale devi avere dei mezzi pari a quelli degli altri. Prima li avevamo ed eravamo in testa alla classifica, ora no e inseguiamo". E' amareggiato Fernando Alonso

"Se vuoi vincere un mondiale devi avere dei mezzi pari a quelli degli altri. Prima li avevamo ed eravamo in testa alla classifica, ora no e inseguiamo". E' amareggiato Fernando Alonso dopo il quinto tempo ottenuto nelle qualifiche del Gran Premio di India. Lo spagnolo ha evidenziato l'ottimo stato di forma della Red Bull ("la lotta è con Newey e la sua vettura"), ma al tempo stesso spera in qualche disavventura per i rilievi: "Tutto dipenderà dalla partenza".

"Se passiamo al via le McLaren possiamo mettere pressione alle Red Bull perchè il passo è buono, e potremo creargli qualche problema di affidabilità", ha dichiarato lo spagnolo. Intanto a scattare davanti a tutti ci sarà Sebastian Vettel, che per appena sette centesimi ha sopravvanzato il compagno di squadra Mark Webber. Per il due volte campione del mondo anche un errore nella manche decisiva, che però non ha compromesso il sabato del biondino.

"Il secondo tentativo ho fatto un bel giro, anche senza prendere troppi rischi - ha dichiarato Vettel -. Abbiamo la posizione migliore per affrontare la gara, anche se sappiamo che in gara è un'altra cosa e in tanti sul passo sembrano competitivi. Abbiamo ottime possibilità di andare bene qui". Soddisfatto anche Webber, anche se "alla fine non ho fatto il giro che volevo per problemi di grip".

Seconda fila tutta McLaren, con Lewis Hamilton a precedere Jenson Button. Per il campione del mondo 2008 una sessione di qualifica piuttosto complicata, con numerosi errori. L'inglese è stato chiaro: "Non siamo abbastanza veloci per batterci per la pole, ma in gara il nostro passo è all'altezza delle Red Bull". Un eventuale alleato in più per Alonso. Sesto Felipe Massa: "Potevo partire più avanti, ma ho fatto un errore. Sul passo gara ce la possiamo giocare".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -