Gp Malesia, gioia e rammarico per Perez: "Potevo vincere"

Gioia e rammarico. Sergio Perez ricorderà a lungo il primo podio conquistato a Sepang al termine di una gara straordinaria, ma non può non mangiarsi per le mani per un errore al 50esimo giro

Gioia e rammarico. Sergio Perez ricorderà a lungo il primo podio conquistato a Sepang al termine di una gara straordinaria, ma non può non mangiarsi per le mani per un errore al 50esimo giro che di fatto gli ha tolto la possibilità di giocarsi la vittoria con Fernando Alonso. “Forse potevo vincere – ha ammesso il messicano -. Stavo andando a prendere Fernando. Sapevo che dovevo spingere perché in alcuni settori le gomme si stavano degrando”.

Ma l’impresa si è infranta per un banale errore, con la Sauber motorizzata Ferrari finita leggermente fuori pista: “Sono andato largo, ho toccato il cordolo e lì ho perso le mie possibilità di lottare per la vittoria”. Perez, che ha debuttato in F1 nel 2011 dopo esser stato protagonista anche nel campionato GP2, ha osservato che sarebbe stato difficile sorpassare Alonso. “Ha fatto il pit-stop un giro prima di me – ha aggiunto -. Lo ho ripreso, ma poi ho fatto l’errore”.

La soddisfazione è alta: “La squadra ha fatto davvero un ottimo lavoro con la strategia, facendomi rientrare al momento giusto – ha osservato -. Abbiamo perso solo un po’ di tempo nel secondo pitstop. Ma ho avuto un problema alla frizione”. Quanto alla pista, “le condizioni erano molto difficili. E’ stata difficile tenere in pista la vettura. E’ un weekend fantastico. Abbiamo preso molti punti, speriamo di continuare a lottare per le posizioni che contano”, ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -