Gp Monaco, Button prima della pioggia. Alonso: "Ferrari ok"

Sono Fernando Alonso e Jenson Button i protagonisti della prima giornata di prove libere del Gran Premio di Monaco. Al mattino lo spagnolo della Ferrari è stato il più veloce con il crono di 1’16”265

Credit Infophoto

Sono Fernando Alonso e Jenson Button i protagonisti della prima giornata di prove libere del Gran Premio di Monaco. Al mattino lo spagnolo della Ferrari è stato il più veloce con il crono di 1’16”265, mentre nel pomeriggio il portacolori della McLaren Mercedes ha migliorato la prestazione del primo turno, piazzando il tempo di 1’15”746 davanti alla Lotus-Renault di un ottimo Romain Grosjean e alle rosse di Felipe Massa (1’16”602) e Alonso.

Nel turno pomeridiano, dopo una mattinata all’insegna del solo, ha fatto capolino la pioggia, con le scuderie che hanno provato le gomme intermedie. Le condizioni meteo rendono più difficile capire i reali rapporti di forza tra le scuderie, anche se la Ferrari sembra davvero in forma. “Siamo partiti col piede giusto anche se è arrivata la pioggia a guastare i nostri e i piani altrui", ha affermato Alonso. Nel pomeriggio lo spagnolo non ha collaudato le supersoft

“Aspettiamo come sarà sabato il meteo – ha evidenziato il due volte campione del mondo -. Se è asciutto faremo un po' più giri del solito ma, in caso di pioggia, dovremo cercare di lavorare anche in funzione della gara. Con le intermedie infatti non si è capito molto di più, dato che l’asfalto era umido soltanto in alcuni settori”. Soddisfatto anche Massa: “E’ sempre difficile sapere come siamo messi, ma il feeling è stato buono e non ci sono stati problemi”.

Per Lewis Hamilton, undicesimo nel turno del pomeriggio, dal turno di libero non è possibile capire chi sia quello messo meglio in pista. “Red Bull penso che siano alla pari delle Ferrari, mentre le Lotus sono veramente veloci – ha affermato l’inglese della McLaren -. Sarà un weekend molto combattuto, dove saranno possibili tante sorprese in gara”. Confuso anche Sebastian Vettel, decimo: “Non è stata una giornata ideale, è difficile capire dove siamo. Tutto è ancora in discussione”.

Meglio di lui ha fatto il compagno di squadra Mark Webber, settimo: “Avremo un bel po’ di lavoro da fare – ha osservato l’australiano -. La pioggia ha limitato il programma di lavoro, ma questo vale per tutti. Noi dovremo migliorare comunque perché ci sono vetture che sono messe meglio”. Tra i pretendenti ad un ottimo piazzamento c’è sicuramente Pastor Maldonado, quinto con la sua Williams su una pista che l’ha visto già vincitore tre volte nelle categorie inferiori.

“Siamo competitivi – ha affermato il vincitore di Barcellona -. Peccato che la pioggia abbia limitato il nostro lavoro, ma faremo più giri sabato. E’ una pista che adoro questa di Montecarlo, sarà una gara combattuta dove cercheremo di dire la nostra”. Sesto e nono tempo per le Mercedes Gp di Nico Rosberg e Michael Schumacher, con il sette volte campione del mondo che sarà arretrato di cinque posizioni sulla griglia di partenza per aver innescato l’incidente a Barcellona che ha coinvolto anche la Williams di Bruno Senna.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -