Gp Turchia, ovviamente Red Bull. Pole Webber, male le Ferrari

Gp Turchia, ovviamente Red Bull. Pole Webber, male le Ferrari

Gp Turchia, ovviamente Red Bull. Pole Webber, male le Ferrari

ISTANBUL - Ennesima dimostrazione di forza della Red Bull. Per la terza volte consecutiva, la quarta in stagione, Mark Webber ha conquistato la pole position e domenica scatterà davanti a tutti nel Gran Premio della Turchia, settima prova di F1. L'australiano ha girato in 1'26''295, precedendo di poco più di un decimo un ottimo Lewis Hamilton (McLaren Mercedes). ‘Solo' terzo Sebastian Vettel, che comincia a sentire la pressione del compagno di squadra.

 

Il tedeschino ha commesso una serie di errori nel giro decisivo che l'hanno privato della prima fila, battendo per soli 21 millesimi la McLaren Mercedes del campione del mondo Jenson Button. La terza fila è interamente di marca Mercedes Gp, con Michael Schumacher davanti a Nico Rosberg. Il campione di Kerpen si è reso protagonista anche di uno spettacolare testacoda alla curva 8 nelle battute finali delle qualifiche.

 

La Ferrari ha invece deluso. Felipe Massa non è andato oltre l'ottava posizione, mentre Fernando Alonso ha fatto peggio chiudendo solo 12esimo. Entrambi saranno chiamati ad una difficile rimonta. Bene invece le Renault, rispettivamente al settimo e al nono posto con Robert Kubica e Vitaly Petrov. Decimo, a sorpresa, il giapponese della Sauber Kamui Kobayashi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -