Gp Turchia, Webber: ''Se Vettel non mi colpiva avrei vinto''

Gp Turchia, Webber: ''Se Vettel non mi colpiva avrei vinto''

Gp Turchia, Webber: ''Se Vettel non mi colpiva avrei vinto''

ISTANBUL - "Se Vettel non mi avesse colpito avrei potuto vincere la gara". E' un Mark Webber scuro in volto dopo il terzo posto conquistato nel Gran Premio di Turchia, settimo round del mondiale di F1. L'australiano della Red Bull ha comunque portato a casa 15 punti fondamentali in chiave campionato, che guida con 93 lunghezze. Il colpo di scena è arrivato al giro 41 quando Webber è stato attaccato dal compagno di squadra.

 

"Eravamo uno accanto all'altro - ha spiegato -. Poi Sebastian, che aveva un buona velocità, si è spostato all'improvviso a destra e ci siamo toccati". Il leader del mondiale si è detto molto dispiaciuto per l'accaduto: "La gara era ancora lunga, ma penso che avrei vinto. Comunque le McLaren sono andate molto forte", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -