Libere Gp Malesia, Ferrari all'inseguimento. Vola Hamilton

Ferrari all'inseguimento nella prima giornata di prove libere del Gran Premio della Malesia, secondo round del mondiale di F1. Fernando Alonso lo aveva evidenziato alla vigilia: “ci sarà da soffrire”

Ferrari all'inseguimento nella prima giornata di prove libere del Gran Premio della Malesia, secondo round del mondiale di F1. Fernando Alonso lo aveva evidenziato alla vigilia: “ci sarà da soffrire”. E le rosse sono apparse in affanno nei due turni utilizzati dai team per trovare il bilanciamento delle monoposto con i vari carichi di carburante in vista di qualifiche e gare. Alonso, sesto nel pomeriggio, ha beccato dal dominatore del venerdì, Lewis Hamilton, ben sette decimi.

Eppure non tutto è da buttar via. Perchè lo spagnolo, che si è concentrato sull'aerodinamica e sulla valutazione di due tipi di musetti, ha dimostrato di aver un passo gara all'altezza di McLaren, Red Bull e Mercedes. Male Felipe Massa, che nel pomeriggio ha rimediato da Hamilton oltre un secondo e quattro decimi. La McLaren si conferma la monoposto da battere. Il campione del mondo 2008 è stato al mattino il più rapido con il tempo di 1'38”021, ottenuto con gomme dure.

Alle sue spalle, staccato di 514 millesimi la Red Bull di Sebastian Vettel. Bene le Mercedes Gp, con Nico Rosberg e Michael Schumacher al terzo e quarto posto con un ritardo rispettivamente di 792 e 805 millesimi. Alle spalle delle “frecce d'argento” si sono piazzati la Renault di Romain Grosjean, la Red Bull di Mark Webber, la Renault di Kimi Raikkonen, la Force India di Paul Di Resta e il vincitore del Gran Premio d'Australia Jenson Button, rallentato da una perdita di olio.

Nel pomeriggio il pilota della McLaren, pur lamentando problemi ai freni, ha migliorato il crono del mattino di 1'39”323 in 1'38”535, portandosi a 363 millesimi dal compagno di squadra Hamilton. Tra le due monoposto di Woking la Mercedes Gp di Schumacher (1'38”533). Quarto tempo per la Mercedes Gp di Rosberg davanti alla Toro Rosso di uno scatenato Daniel Ricciardo, galvanizzato dal nono posto ottenuto una settimana fa in Australia. Dietro la monoposto faentina la rossa di Alonso (1'38”891).

A completare la top ten l'altra Toro Rosso di Jean-Eric Vergne, la Renault di Grosjean e la Red Bul di Vettel, che ha comunque dimostrato di aver un buon ritmo gara. Quindicesimo Raikkonen davanti a Massa (1'40”271).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -