Raikkonen: ''capisco Ferrari se pensa a correre altrove''

Raikkonen: ''capisco Ferrari se pensa a correre altrove''

Raikkonen: ''capisco Ferrari se pensa a correre altrove''

''E' difficile poter pensare ad una Formula 1 senza Ferrari". Kimi Raikkonen si esprime così dopo la decisione annunciata dalla Scuderia di Maranello di non iscriversi al campionato 2010 di F1 se la Federazione internazionale (Fia) non modificherà i regolamenti voluti dal presidente Max Mosley. ''Ho sempre avuto la passione per correre con tutto ciò che avesse un motore e ho sempre guardato alla Formula 1 come alla massima espressione dell'automobilismo sportivo, come competizione e come tecnologia", ha dichiarato l'ex campione del mondo.

 

''Certo - ha aggiunto il pilota di Espoo - che se dovessero davvero esserci delle regole come quelle stabilite dalla FIA allora sarebbe dura immaginarsi una Formula 1 come quella che abbiamo avuto finora". Per Raikkonen non è possibile pensare "a piloti che si confrontano in pista con macchine costruite secondo regolamenti diversi, non sarebbe bello per lo sport e per tutti i tifosi". "Se ciò dovesse davvero accadere sarebbe un vero peccato e capisco che un'azienda come la Ferrari possa pensare a correre altrove", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -