Schumacher contro le gomme: "Non possiamo spingere"

Aria di delusione in casa Mercedes Gp dopo il Gran Premio del Bahrain. Nico Rosberg non è riuscito a replicare la vittoria di Shanghai, chiudendo al quinto posto, mentre Michael Schumacher è risalito dalla ventiduesima alla decima posizione

Aria di delusione in casa Mercedes Gp dopo il Gran Premio del Bahrain. Nico Rosberg non è riuscito a replicare la vittoria di Shanghai, chiudendo al quinto posto, mentre Michael Schumacher è risalito dalla ventiduesima alla decima posizione. “Ho perso diverse posizioni alla partenza e non sono stato in grado di recuperare e tirare fuori il massimo dalla vettura”, ha evidenziato Rosberg. “La strategia non era male e rispetto all’inizio della stagione la vettura è migliorata”, ha aggiunto.

Rosberg ha rischiato la penalità per aver spinto Lewis Hamilton e Fernando Alonso fuoripista. I commissari di gara non hanno sanzionato il tedesco poiché, secondo la loro opinione, il pilota della Mercedes Gp ha mantenuto “una costante e continua linea retta”. Schumacher punta il dito contro le gomme: “Hanno giocato un ruolo importante nella gara – ha tuonato -.  Abbiamo dovuto adattare lo stile di guida per non rovinarle. Mi chiedo se possono durare di più per correre a velocità normali”.

“E’ positivo avere il tempo di risolvere alcuni problemi e preparare le novità per i test al Mugello di inizio maggio”, ha continuato il sette volte campione del mondo. Sulla polemica dei pneumatici ha risposto il direttore sportivo di Pirelli in F1, Paul Hembery: “Nel 2011 abbiamo avuto critiche pesanti per le scelte conservative che facevamo e che rendevano le gare noiose. Ora stiamo facendo ciò che ci è stato chiesto”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -