Singapore, Alonso 3°: "Ottimo così". Trionfo Vettel: "Ci siamo"

Fernando Alonso non sbaglia un colpo. Lo spagnolo della Ferrari ha conquistato il terzo posto nel Gran Premio di Singapore, sestultimo appuntamento del mondiale di F1

Fernando Alonso non sbaglia un colpo. Lo spagnolo della Ferrari ha conquistato il terzo posto nel Gran Premio di Singapore, sestultimo appuntamento del mondiale di F1, alle spalle del vincitore Sebastian Vettel (Red Bull) e di Jenson Button (McLaren). Fuorigioco Lewis Hamilton, messo ko dal cambio della sua McLaren mentre si trovava al comando della corsa: ora il principale rivale di Alonso e Vettel, a 29 punti dall'asturiano.

Il tortuoso tracciato di Singapore ha dimostrato ancora una volta che la F2012 è ancora inferiore rispetto a McLaren e Red Bull, come è emerso dall'ottavo posto di Felipe Massa. A condizionare la gara del brasiliano anche una foratura subito dopo il via. La F2012 non è la migliore del lotto, anche questo weekend lo ha dimostrato (Felipe Massa ha chiuso ottavo). Ma nelle mani del campione spagnolo diventa un incubo per McLaren e Red Bull.

"Dobbiamo continuare a sviluppare la macchina, fondamentale da qui alla fine del campionato", ha evidenziato il team principal di Maranello, Stefano Domenicali. Alonso analizza così la situazione a sei gare dalla fine: "A Monza ha vinto Lewis, Vettel ora, va bene così". Vettel crede nella corsa al titolo: "Mancano ancora diverse gare e la macchina è competitiva. Bisogna continuare a spingere nello sviluppo per essere sempre davanti a tutti".

Singapore si conferma un amuleto per Vettel: "Sono felicissimo per la seconda vittoria consecutiva qui, perché è una delle gare più dure. E' una pista difficile, che non perdona perchè non c'è spazio per errori". "Ovviamente abbiamo tratto vantaggio dal ritiro di Hamilton, ma abbiamo avuto un buon passo per tutto il weekend".

Deluso Hamilton: "Il ritiro è un duro colpo per il campionato, ma abbiamo una grande macchina e questo è importante: siamo veloci sempre. Non mollo, ci sono ancora sei gare e proverò a vincerle tutte". Parole ribadite da Button: "La macchina è molto valida e in ogni gara abbiamo la possibilità di vincere". Deludente la gara di Kimi Raikkonen, sesto alle spalle della Force India di Paul Di Resta e della Mercedes di Nico Rosberg.

Settimo posto per il rientrante Romain Grosjean (Lotus), mentre Mark Webber non è andato oltre il decimo posto alle spalle della Toro Rosso di Daniel Ricciardo. Ritirato Michael Schumacher per un brutto incidente che ha visto coinvolto l'incolpevole francese Jean Eric Vergne, tamponato appunto dal sette volte campione del mondo.

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -