Superstars a Imola, show di Johan Kristofferson

Passa all’archivio con un successo di pubblico (24.000 le presenze nei tre giorni della manifestazione) il ritorno della Superstars International Series all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola

Passa all’archivio con un successo di pubblico (24.000 le presenze nei tre giorni della manifestazione) il ritorno della Superstars International Series all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. La domenica è stata caratterizzata da ben otto le gare, con duelli spettacolari e incerti fino all’ultimo che hanno regalato grande spettacolo agli appassionati presenti. È stato Johan Kristofferson, al volante dell’Audi RS5 del Team Audi Sport / KMS, il mattatore del weekend di Imola della Superstars.

Il ventitrenne svedese, dopo aver siglato la pole position, ha infatti conquistato entrambe le gare di questo secondo round della stagione. In entrambe le gare Kristoffersson ha dovuto comunque faticare per ottenere il successo. In Gara 1 a dargli del filo da torcere ci ha pensato il compagno-rivale Gianni Morbidelli, che lo ha tallonato per metà gara uscendo proprio nelle battute conclusive dopo aver danneggiato il radiatore in seguito ad un contatto, consentendo ad Andrea Larini, al volante della Mercedes C63 AMG del Team Romeo Ferraris, di conquistare la seconda posizione.

Nella sfida del pomeriggio a fare preoccupare Kristofferson è stato invece un cedimento del cambio che lo ha costretto a percorrere gli ultimi due giri in seria difficoltà, con una continua scia di fumo che lo seguiva, riuscendo comunque a conquistare il secondo successo della giornata. Thomas Biagi, terzo nella gara della mattina con la BMW M3 del Team BMW Dinamic, ha chiuso Gara 2 alle spalle di Kristofferson, seguito da un altro giovanissimo della categoria, Andrea Boffo, appena diciassettenne, impegnato al volante della Mercedes C63 AMG del Roma Racing Team.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da segnalare l’ottimo esordio di Christian Fittipaldi con la Maserati Quattroporte dello Swiss Team, che ha ottenuto un quinto ed un quarto posto, mentre la trasferta di Tonio Liuzzi (Mercedes C63 AMG) va archiviata con un sesto posto in Gara 1, dove ha pagato anche l’handicap peso per il risultato di Monza, mentre in Gara 2 è stato costretto al ritiro dal cedimento del cambio.

Doppietta anche nella GTSprint, con Andrea Palma che ha portato al doppio successo la Ferrari 458 Italia del Black Team. Weekend assolutamente positivo anche per Lorenzo Bontempelli, sulla Ferrari 430 di Kessel Racing che, dopo la terza posizione in Gara 1, nella sfida del pomeriggio ha cercato di contrastare Palma arrivando alle sue spalle ad appena 4 secondi. La prima gara aveva visto poi Mario Cordoni transitare in seconda posizione con la 458 Italia dell’Ombra Racing, mentre nel pomeriggio Glauco Solieri ha concluso terzo con la Porsche 997 del team Autorlando. Nella GTS Cup Trophy vittorie per Lorenzo Casè (Ferrari 430 – Scuderia 27 Baldini) e Roberto Silva (Porsche 997 Cup – Ebimotors).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -