Test F1 a Barcellona, debutta la Red Bull evo. Ferrari in ritardo

C'è la Sauber Ferrari di Sergio Perez davanti a tutti nella terza e penultima giornata di test F1 sul tracciato di Montmelò. Il messicano ha fermato il cronometro sul tempo di 1'22"094

(credit TM News/Infophoto)

C’è la Sauber Ferrari di Sergio Perez davanti a tutti nella terza e penultima giornata di test F1 sul tracciato di Montmelò. Il messicano ha fermato il cronometro sul tempo di 1’22”094, precedendo la McLaren Mercedes di Jenson Button (1'22"103) e la Toro Rosso di Daniel Ricciardo (1’22"155). Quarta la Ferrari di Felipe Massa, con il brasiliano che ha staccato un 1’22”413 con copertura super-soft. Impressiona, e anche parecchio, la Red Bull.

Mar Webber (1’22”622) ha portato al debutto un’evoluzione della RB8, con una nuova disposizione degli scarichi, più vicini alle fiancate e che si abbassano verso il diffusore. I gas sono così indirizzati in basso e all’esterno verso le ruote, con l’obiettivo di trovare una migliore efficienza aerodinamica. In casa Ferrari si attendono novità per domenica, quando Fernando Alonso prenderà il posto di Massa, che sabato ha provato anche una nuova ala posteriore.

Il momento è critico a tal punto che per i piloti è stato deciso il silenzio stampa. Il progetto della F2012 è stato accantonato perchè troppo estremo da esser sviluppato in tempi brevi. Così la soluzione degli scarchi simili a quelli della nuova RB8 è stata messa da parte. Ora Maranello è costretta a rincorrere e il gap da Red Bull e McLaren sembra elevato. Pochi giri per Kimi Raikkonen, che ha perso quasi l’intera mattinata per un problema allo sterzo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -