Test F1 a Jerez, squillo di Button. Massa promuove la nuova Ferrari

E' partita da Jerez la stagione 2013 di F1. Nella prima delle tre giornate di test si è messo in evidenzia Jenson Button, che ha completato 37 tornate, la più rapida delle quali in 1'18"861

Nico Rosberg sulla nuova Mercedes (credit TM News/Infophoto)

E' partita da Jerez la stagione 2013 di F1. Nella prima delle tre giornate di test si è messo in evidenzia Jenson Button, che ha completato 37 tornate, la più rapida delle quali in 1'18"861. L'inglese al mattino si è fermato dopo appena due giri per un problema alla bomba di benzina che l'ha costretto a lungo ai box. Alle sue spalle la Red Bull di Mark Webberm con 71 giri all'attivo, con un ritardo di 848 millesimi. Terzo rilievo cronometri per la Lotus di Roman Grosjean, a poco più di 9 decimi.

Alle spella del francese la Force India di Paul di Resta e la Toro Rosso di Daniele Ricciardo. La nuova Ferrari F138 ha mosso i primi passi poco dopo le 9 con Felipe Massa (Fernando Alonso nel frattempo continua con gli allenamenti in vista della prima intensa parte della stagione). Il brasiliano ha preso confidenza con il nuovo bolide di Maranello, completando ben 64 giri senza problemi. Il lavoro svolto durante l’intera giornata è stato dedicato quasi esclusivamente all’acquisizione di dati sul comportamento della nuova vettura.

Le sensazioni sono positive: "Siamo su un pianeta completamente differente rispetto all'anno scorso - ha detto il vice campione del mondo del 2008 -. La macchina è più bilanciata e ha più trazione. Abbiamo solo avuto qualche problema di temperature interne. La direzione comunque è quella giusta. Nessuno sguardo al cronometro, con un ritardo di 1.675 dal tempo di Button ("tempo impressionante, ma non sappiamo con quanta benzina abbiano girato").

Dietro la Ferrari del paulista la Sauber di Nico Hulkenberg. Debutto negativo per la nuova Mercedes dopo i primi giri di lunedì con Nico Rosberg. Il tedesco è stato costretto a parcheggiare la "freccia d'argento" dopo appena 11 giri con il retrotreno in fiamme. All'origine dell'incendio un guasto al cablaggio elettrico. Ma il vincitore del Gran Premio di Cina 2012 si è detto contento dei progressi della vettura rispetto a quella della passata stagione: "Posso dire che il passo in avanti c'è".

In pista anche Pastor Maldonado, con la Williams versione 2012, per collaudare le nuove gomme Pirelli e alcune novità aerodinamiche che saranno montate sulla nuova monoposto. Ultimi tempi per Caterham e Marussia con Giedo Van der Garde e Max Chilton. Mercoledì ci sarà la prima di Hamilton sulla Mercedes.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -