Tra Ferrari e Pirelli c'è feeling, Alonso il più veloce. Problemi per Vettel

Tra Ferrari e Pirelli c'è feeling, Alonso il più veloce. Problemi per Vettel

Tra Ferrari e Pirelli c'è feeling, Alonso il più veloce. Problemi per Vettel

ABU DHABI - Fernando Alonso ha messo la firma nella seconda ed ultima giornata di test F1 dedicata allo sviluppo dei pneumatici Pirelli. Il ferrarista è tornato al volante della sua F10 dopo l'amara conclusione del campionato, prendendosi la leadership del giorno in 1'40''529, 359 millesimi più lento del crono del compagno di squadra Felipe Massa realizzato venerdì. Alle sue spalle si è piazzata la Mercedes Gp di Michael Schumacher (1'40''685).

 

Terzo tempo per la Red Bull di Sebastian Vettel (1'40''825), rallentato da un problema al pneumatico posteriore sinistro. Il tedesco venerdì aveva subito un simile problema, ma alla posteriore destra. A caldo era stato spiegato che il neo iridato era stato vittima di una foratura causata da un detrito. Sembra improbabile che Vettel sia stato vittima di un'altra foratura. Non si esclude che l'origine del problema sia la geometria delle sospensioni.

 

"Tutto sommato è stata una giornata positiva - ha affermato Alonso -. Non abbiamo avuto particolari problemi con le gomme Pirelli e abbiamo potuto raccogliere tanti dati da mettere a disposizione dei loro tecnici. Siamo soddisfatti di come abbiamo lavorato e di come siamo riusciti ad adattare l'assetto della vettura ai nuovi pneumatici, soprattutto in vista del lavoro che potremo fare sulla nuova monoposto in vista della prossima stagione".

 

"Il passaggio da Bridgestone a Pirelli non dovrebbe essere traumatico", ha aggiunto lo spagnolo. Alonso ha ammesso di sentire "ancora tanta delusione" dopo quanto accaduto domenica scorsa, "ma fa parte dello sport".

 

I TEMPI

 

1. Fernando Alonso - Ferrari - 1'40"529 (105 giri)
2. Michael Schumacher - Mercedes - 1'40"685 (74 giri)
3. Sebastian Vettel - Red Bull - 1'40"825 (66 giri)
4. Rubens Barrichello - Williams - 1'41"294 (100 giri)
5. Robert Kubica - Renault - 1'41"614 (91 giri)
6. Gary Paffett - McLaren - 1'41"622 (46 giri)
7. Oliver Turvey - McLaren - 1'41"740 (30 giri)
8. Paul di Resta - Force India - 1'41"869 (35 giri)
9. Kamui Kobayashi - Sauber - 1'42"110 (43 giri)
10. Sebastien Buemi - Toro Rosso - 1'42"145 (97 giri)
11. Tonio Liuzzi - Force India - 1'42"416 (46 giri)
12. Sergio Perez - Sauber - 1'42"777 (46 giri)
13. Jarno Trulli - Lotus - 1'44"521 (83 giri)
14. Pastor Maldonado - Hispania - 1'44"768 (65 giri)
15. Timo Glock - Virgin - 1'44"783 (82 giri)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -