"Fumata nera", salta la 16esima giornata di campionato

"Fumata nera", salta la 16esima giornata di campionato

ROMA - "Fumata nera" nella trattativa tra Lega calcio e Aic per il rinnovo del contratto collettivo. La serie A si fermerà l'11 e 12 dicembre quando è in programma la sedicesima giornata di campionato. In particolare, non è stato trovato l'accordo sul settimo punto del contratto, quello cioè che riguarda i "fuori rosa". Nel corso dell'incontro in Federcalcio i rappresentati sindacali hanno abbandonato il tavolo.

 

Lo stop è nato "dal rifiuto della Lega di accettare l'impostazione dell'Aic, più volte ribadita, che assicurava la piena disponibilità a discutere sei degli otto punti indicati dalla Lega, con esclusione di quelli riguardanti gli allenamenti separati e il trasferimento coatto", ha spiegato il sindacato calciatori, nel comunicato che proclama ufficialmente lo sciopero.

 

"Questo sciopero è un atto intimidatorio, prepotente e arrogante", ha affermato il presidente del Coni, Giovanni Petrucci. "Chi mostra i muscoli spesso denota debolezza e rappresenta la manifestazione di un'assoluta lontananza dall'attuale momento del Paese e una scarsa attenzione per le sorti del calcio", ha aggiunto.

 

"Stiamo assistendo a un pericoloso gioco al massacro: lo sciopero dei calciatori è una decisione irresponsabile e senza ragioni", ha il presidente della Lega di A, Maurizio Beretta, dicendosi "stupefatto" per la decisione dell'Aic di alzarsi dal tavolo della trattativa mentre il presidente Abete stava illustrando la bozza di sintesi preparata dalla Figc.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -