Giro d'Italia, Richeze positivo a sostanza anabolizzante

Giro d'Italia, Richeze positivo a sostanza anabolizzante

Scatta sabato da Palermo la 91esima edizione del Giro d'Italia. Prima del via c'è già un atleta positivo al doping nel gruppo: è l'argentino Max Richeze, risultato positivo ad una sostanza anabolizzante. Malgrado questa brutta parentesi, i riflettori sono tutti puntati su di lui: Danilo Di Luca. Il vincitore della corsa rosa 2007 dovrà guardarsi dagli attacchi del  conquistatore spagnolo del Tour de France, Alberto Contador, e il russo due volte vincitore della Vuelta di Spagna Denis Menchov.

 

C'è rammarico per l'assenza di Alessandro Petacchi, prima costretto al forfait da problemi fisici (una tracheobronchite acuta) e poi fermato per un anno dal Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, che lo ha punito per l'uso di salbutamolo al Giro d'Italia 2007 privandolo anche delle 5 vittorie di tappa li' conquistate.

 

Petacchi a parte, il Giro 2008 si candida a diventare la corsa a tappe piu' competitiva della stagione. E non solo per la presenza dei vincitori delle tre grandi corse nella passata stagione. Con Di Luca, Contador e Menchov, infatti, il lotto dei favoriti comprende numerosi altri corridori, a partire dal tedesco Andreas Kloeden che dopo la riabilitazione dell'Astana e la recente vittoria al Giro di Romandia sara' l'avversario n.1 di Di Luca. Il 'killer' abruzzese, che quest'anno corre con la Lpr-Ballan, finalmente chiuse le questioni extrasportive cominciate gia' alla vigilia dei Mondiali di Stoccarda 2007 e' pronto a dare la caccia al bis nella Corsa Rosa.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Assente Arroyo. Lo spagnolo David Arroyo non potra' prendere parte al 91° Giro d'Italia. Il corridore della Caisse d'Epargne, decimo nella scorsa edizione della corsa rosa, ha subito una frattura al braccio sinistro in seguito a una caduta durante un allenamento.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -