Giudice Sportivo, mano pesantissima: 5 turni a Melo e Lopez, 3 a Mexes e Matuzalem

Giudice Sportivo, mano pesantissima: 5 turni a Melo e Lopez, 3 a Mexes e Matuzalem

Mano non pesante, ma pesantissima quella del giudice sportivo Gianpaolo Tosel dopo le risse in Lazio-Roma e al termine di Fiorentina-Cagliari che avevano coinvolto principalmente Felipe melo, Diego Lopez, Philippe Mexes e Francelino Matuzalem, oltre che ad altri calciatori, tecnici e dirigenti, molti dei quali intervenuti per placare gli animi. E dire che tutte le partite in serie A erano iniziate con un minuto di silenzio, striscioni e cori in onore delle vittime del terremoto che ha colpito l'Abruzzo.

 

Diego Lopez del Cagliari e Felipe Melo della Fiorentina sono stati squalificati per ben cinque giornate, per la stessa motivazione, e cioè "per avere, negli spogliatoi, colpito con un pugno al volto un calciatore avversario, con conseguenze lesive". Inizialmente sembrava che fosse stato solo Felipe Melo a colpire Lopez, mentre per il giudice sportivo è andata diversamente.

 

Non è passata inosservata nemmeno la rissa tra Mexes e Matuzalem a metà del secondo tempo del derby romano. Entrambi sono stati squalificati per 3 giornate.

 

Squalificati per un turno altri 15 giocatori: Barillà (Reggina), Agostini, Canini e Conti (Cagliari), Camoranesi e Marchisio (Juventus), Giacomazzi, Schiavi e Vives (Lecce), Panucci (Roma), Stovini (Catania), Brocchi (Lazio), Jankulovski (Milan), Montolivo (Fiorentina), Simplicio (Palermo).

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda i tecnici, una giornata di squalifica a Luciano Spalletti per il diverbio con Igli Tare, accompagnatore della Lazio, che a sua volta è stato inibito fino al 20 aprile.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -