Gp Canada, Button trionfa nel caos. Vettel 2°, Alonso e Hamiton ko

Gp Canada, Button trionfa nel caos. Vettel 2°, Alonso e Hamiton ko

Gp Canada, Button trionfa nel caos. Vettel 2°, Alonso e Hamiton ko

MONTREAL - Nemmeno il miglior Hitchocock avrebbe tirato fuori un thriller come quello del Gran Premio del Canada. Al termine di una maratona di oltre quattro ore ricca di colpi di scena, tra diluvi, incidenti, safety car, si è imposto uno straordinario Jenson Button, bravo, ma allo stesso tempo anche fortunato, a portare al traguardo la sua McLaren dopo due contatti (uno nelle battute iniziali con Lewis Hamilton e l'altro con Fernando Alonso) ed una penalità.

 

Il campione del mondo del 2009 è tornato alla vittoria dopo 21 gare grazie anche un inaspettato regalo di Sebastian Vettel, che ha commesso un banale quanto clamoroso errore a pochi chilometri dalla bandiera a scacchi. Il tedeschino ha perso il binario asciutto probabilmente per rispondere ai giri record del britannico della McLaren, con un ritmo indiavolato nel finale di oltre un secondo e mezzo al giro su quello del campione del mondo.

 

Vettel ha comunque incassato punti importanti per campionato, rafforzando la leadership della classifica Piloti complici le uscite di scena di Hamilton e Alonso. Sul gradino più basso del podio è salita l'altra Red Bull di Mark Webber, strappandolo ad uno scatenato Michael Schumacher, tornato a Montreal come quello dei tempi gloriosi di Benetton e Ferrari. Alle sue spalle si è piazzata la Renault di Vitaly Petrov.

 

Domenica amara per le Ferrari. Detto dell'uscita di scena di Alonso, il Cavallino archivia la trasferta di Montreal con il sesto posto di Felipe Massa, arpionato al fotofinish ai danni del "Samurai" della Sauber, Kamui Kobayashi. Il brasiliano era in piena lotta per il podio quando,

nell'effettuare un doppiaggio, ha messo le gomme slick sul bagnato, andando a sbattere e rovinando il muso. Per lui una nuova sosta e fine delle speranze di chiudere tra i primi tre.

 

Ma non sono mancate le scelte errate nel muretto dei box, quando è stato chiamato a montare le gomme intermedie quando incombeva il diluvio. Lo spagnolo è stato poi costretto a rimontare

le "full wet", e solo l'ingresso della Safety car per la scarsissima visibilità gli aveva permesso di riagganciarsi al gruppo. Volti delusi in casa Ferrari, dove c'era aria di colpaccio dopo le ottime qualifiche sull'asciutto. Ma la pioggia e i vari incidenti hanno scombinato i piani.

 

Nella top ten anche le Toro Rosso di Jaime Alguersuari e Sebastien Buemi, rispettivamente all'ottavo e decimo posto. In mezzo la Williams di Rubens Barrichello, alla seconda gara consecutivamente a podio. Tra due settimane il ‘Circus' della F1 farà tappa a Valencia. Vettel si presenterà 161 punti, con un margine di 60 lunghezze su Button. Seguono Webber a 94, Hamilton a 85 e Alonso a 69. Red Bull saldamente in testa con 255, seguita da McLaren a 186 e Ferrari a 101.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -