Gp Corea, solo la matematica non condanna Button

Gp Corea, solo la matematica non condanna Button

Gp Corea, solo la matematica non condanna Button

YEONGAM - Solo la matematica non lo condanna. Ma Jenson Button difficilmente si riconfermerà campione del mondo. In Corea il pilota della McLaren Mercedes ha tirato la più brutta prestazione della stagione, facendosi notare solo per un testacoda. "Non avevamo grip sufficiente ed inoltre ho avuto problemi ai freni - ha affermato l'inglese -. Poi ho perso diverse posizioni quando Sutil sorpassandomi mi ha spinto fuori dalla pista. Non so cosa volesse fare".

 

In ogni caso, ha ammesso Button, "non avevo ritmo". A giudizio del britannico la gara andava interrotta prima in quanto col tramonto e le nubi la visibilità era ormai nulla. Button ha ora un ritardo di 42 punti dal nuovo leader del mondiale Fernando Alonso: "Ora dipende tutto da chi mi precede", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -