Gp Malesia, Vettel già in fuga: ''Gli altri team crescono''

Gp Malesia, Vettel già in fuga: ''Gli altri team crescono''

Gp Malesia, Vettel già in fuga: ''Gli altri team crescono''

SEPANG - A Sepang è arrivato il 12esimo sigillo di Sebastian Vettel. Partito dalla pole, il campione del mondo in carica è stato autore di una condotta di gara molto solida, gestendo il degrado delle gomme ma soprattutto i problemi al Kers della sua Red Bull, attualmente il tallone d'Achille della velocissima monoposto uscita dal cilindro di quel genio di Adrian Newey. Vettel ora guida con 50 punti, ma l'esito del campionato sembra tutt'altro che scontato.

 

"E' stata un'altra giornata fantastica - ha esordito il vincitore della Malesia -. La partenza è stata cruciale. All'inizio ho visto la McLaren di Lewis Hamilton molto vicino, poi sono rimasto sorpreso quando ho visto accanto a me una macchia nera ed ho capito che era la Lotus di Nick Heidfeld". Vettel ha spiegato che "il primo stint di gara è stato positivo" perché è riuscito ad accumulare un certo vantaggio. Ma rispetto a Melbourne è stata una gara più difficile da interpretare.

 

"Bisognava capire quando fermarsi e non è stato semplice perché nel secondo stint avevo Lewis molto vicino. Poi mi sono accorto che non c'era più e da lì ho cominciato a controllare il gap che c'era tra me e Jenson Button". Vettel a metà gara non ha potuto usufruire del kers, il sistema di recupero di energia cinetica che garantisce per pochi secondi un'ottantina di cavalli in più al motore. "Ha dato ciò che serviva in partenza ed è stato utile per stare davanti".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' vero che non ha funzionato secondo i piani - ha aggiunto -. L'ho usato in modalità ‘on-off', ma siamo riusciti a reagire ai problemi che avevamo avuto a Melbourne. Ora dobbiamo stare tranquilli e continuare a spingere. Gli altri team stanno crescendo, ma la squadra sta facendo un ottimo lavoro", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -