Gp Ungheria, pole Vettel: ''Macchina fantastica''. Alonso spera nella partenza

Gp Ungheria, pole Vettel: ''Macchina fantastica''. Alonso spera nella partenza

Gp Ungheria, pole Vettel: ''Macchina fantastica''. Alonso spera nella partenza

BUDAPEST - Sarà fuga solitaria colore nel segno della Red Bull e di un possibile duello tra Sebastian Vettel e Mark Webber o la Ferrari con Fernando Alonso e Felipe Massa riusciranno a piegar le ali alle monoposto delle bibite energetiche in lattina all'Hungaroring? Quel che è d'attualità per il momento è il dominio del terribile tedeschino nelle qualifiche, che ha piazzato la quarta pole consecutiva, la settima stagionale, con un incredibile 1'18''773.

 

"È una bellissima giornata - ha esordito Vettel- Nel fine settimana ci siamo trovati bene e siamo anche riusciti a migliorare la macchina". Al suo fianco, staccato di poco più di quattro decimi c'è il compagno di squadra Mark Webber: "Stiamo spingendo forte - ha ammesso il tedesco -. È stata una sessione difficile, nella Q2 non sono riuscito a sfruttare al meglio le morbide e non riuscivo a spingere al 100%, ma nella Q3 sono riuscito a migliorare e sono felice di essere ancora in pole che significa molto per me e per la squadra". Il segreto? "Il circuito si adatta a noi e per questo siamo più veloci degli altri".

 

"Ho fatto del mio meglio", ha commentato Webber. "Il primo giro non è stato pulito - ha ammesso l'australiano -. Sebastian fa fatto un ottimo giro. La prima fila va bene, aspettiamo la gara". Webber si attendeva una Red Bull imbattibile: "Il quadro è simile a Barcellona - ha spiegato -. Sapevamo che sarebbe stata una lotta a due tra Sebastian e me, e lui è stato più bravo. Vedremo come si concluderà in gara", ha concluso.  

 

"Sono soddisfatto del mio giro di qualifica e della prestazione della nostra macchina - ha affermato Alonso, che scatterà dalla terza piazza -. Credo che non potevamo fare di meglio: le Red Bull si sono dimostrate fortissime e il distacco è sicuramente una sorpresa. Detto questo, noi dobbiamo rimanere concentrati sul nostro lavoro e cercare di fare il massimo, puntando a salire sul podio. Dobbiamo ricordarci che i leader in entrambi i campionati sono altri e che in griglia sono alle nostre spalle. Il nostro obiettivo è recuperare punti su di loro".

 

"La partenza sarà molto importante - ha aggiunto Alonso -. Di solito su questo circuito partire dal lato pulito rappresenta un bel vantaggio ma quest'anno abbiamo visto come si possano fare buone partenze da quello sporco e cattive da quello pulito: la cosa fondamentale sarà fare tutto nella maniera migliore e poi vedremo dove saremo alla fine del primo giro. A quel punto potremo anche decidere se fare una corsa d'attacco oppure gestire la situazione. E' un circuito molto stressante per macchine e piloti e non bisognerà mai distrarsi."

 

Al fianco dell'asturiano ci sarà Massa: "Quando si prende un distacco superiore al secondo in qualifica c'è sempre da riflettere: in particolare, il loro modo di far lavorare le gomme nel primo giro è incredibile e la loro aerodinamica li aiuta tantissimo in alcune curve, in particolare nei cambi di direzione - ha commentato il brasiliano -. In gara il discorso è diverso ma è chiaro che non posso dire che saremo i più veloci in pista. Tutto sommato però dobbiamo essere soddisfatti di questo risultato perché siamo comunque davanti a tutti gli altri".

 

"Non ho fatto un giro perfetto - ha ammesso Massa -. Con queste gomme si deve guidare con una precisione estrema perché si rischia facilmente di perdere la traiettoria ideale. La partenza sarà molto importante e, purtroppo, in griglia sarò sul lato sporco della pista: vediamo quello che riusciremo a fare. La gara sarà molto lunga e tutto può sempre accadere". Cosa ha provato Massa pensando ad un anno fa? "Durante la qualifica non ci ho pensato nemmeno un momento, avevo troppo da fare con la macchina ma ora vi posso dire che è bello essere qui avendo completato la qualifica", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -