Harakiri Napoli, il Parma espugna il San Paolo

Harakiri Napoli, il Parma espugna il San Paolo

Harakiri Napoli, il Parma espugna il San Paolo

NAPOLI - Clamoroso harakiri del Napoli al "San Paolo" contro il Parma. Gli azzurri di Walter Mazzarri, in vantaggio dopo appena tre minuti con Quagliarella, hanno subito nella ripresa la rimonta degli emiliani a segno con Antonelli al 63' e Lucarelli al 69', per poi accusare il definivo colpo del ko all'87 con Jimenez dopo l'illusorio pareggio di Hamsik al 78'. Nel convulso finale di gara si sono fatti espellere per protesta Quagliarella e Mazzarri.

 

"Questa volta gli errori arbitrali hanno inciso sul risultato finale come è accaduto in altre situazioni - ha tuonato il vulcanico tecnico del Napoli -. Alla squadra non posso rimproverare niente sia per gioco che per impegno". Mazzarri ha confessato che tra il primo ed il secondo tempo aveva avvertito i suoi a non abbassare la guardia: "Abbiamo avuto il torto di non chiudere la gara per tre volte ma stavamo recuperando. Come prestazione meritavamo di vincere".

 

Il Parma sogna l'Europa League: "Nel secondo tempo i ragazzi hanno rivoltato la partita mettendoci cuore e carattere. Sono contento della prestazione di Crespo, di quella di Antonelli, ma devo dire che l'intero gruppo sta rispondendo alla grande. Venire al San Paolo e vincere è un motivo di grande soddisfazione. Si tratta di una vittoria che impreziosisce la nostra stagione".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Tmlcky
    Tmlcky

    Caro sig. Mazzarri, nel calcio non esistono i meriti ma solo i goal. Ho visto la partita e questo Napoli con una squadra europea ne avrebbe presi 6 di gol, non tre. Il Napoli attuale è da mezza classifica; Non si dovrebbe sognare ad occhi aperti come fanno molti tifosi.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -